Estate in città, arriva il tennis

26 Agosto 2016

PORDENONE. Sabato 27 agosto l’Estate in Città del Comune di Pordenone è tutta sportiva con il tennis a cura di Eurotennis. In piazza XX Settembre verranno allestiti dei mini campi, dove bambini e ragazzi potranno provare a cimentarsi con questa disciplina seguiti dagli istruttori e dalle istruttrici della società sportiva. In programma per i più piccoli ci sono anche divertenti giochi propedeutici da fare utilizzando pallina e racchetta.

noncelloLe attività all’aria aperta, sia sportive, che culturali, proposte durante l’Estate in Città sono state particolarmente gradite. Sempre esaurite le escursioni sul Noncello sia quelle nel mese di luglio con il pontoon bot realizzate in collaborazione con l’associazione Gommonauti Pordenonesi, sia le lezioni di canoa sul Noncello di agosto (ultimo appuntamento sarà proprio sabato 27 agosto) realizzate in collaborazione con Polisportiva Montereale Valcellina e Golden Eagle.

Molti sono gli appassionati di land art che hanno voluto visitare Humus Park (al Parco del Seminario e al Parco della Villa Romana di Torre) accompagnati dagli Amici della Cultura, sia a piedi che in bicicletta. L’ultimo percorso assistito in programma sabato 27 agosto è stato però annullato in ragione degli effetti degli ultimi fortunali abbattutisi sulla zona. Chi vorrà potrà naturalmente visitare autonomamente il sito, dove alcune opere sono rimaste leggibili nella loro forma originaria, altre molto meno, secondo lo spirito stesso della manifestazione, che riaffida alla natura e ai suoi tempi i lavori realizzati con amore e rispetto (utilizzando solo materiali naturali) dagli artisti, coinvolti a maggio nel meeting internazionale condotto da Gabriele Meneguzzi e Vincenzo Sponga, con una sezione anche al Palù di Livenza.

Si terrà invece regolarmente l’esplorazione archeologica di domenica 28, condotta da Eupolis a partire dalle 18, con ritrovo al Museo archeologico: un percorso alla ricerca delle molte tracce archeologiche dell’area di Torre, sviluppato con carte storiche, immagini d’archivio e altre fonti. La passeggiata dal Castello di Torre, sede del Museo archeologico, porterà fino alle vestigia dell’antico Cotonificio, sfiorando le opere di land art create nell’area.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!