“Ero un soldato qualsiasi…”

26 Agosto 2015

SEDEGLIANO. Nuovo appuntamento nell’ambito dell’iniziativa Musica in villa, questa volta a Redenzicco (Sedegliano) venerdì 28 agosto, alle 21 in Piazza Redentore (in caso di maltempo Teatro Comunale a Sedegliano). Si potrà assistere a “Trincee: risveglio di primavera”. Racconta le gesta di un soldato qualsiasi durante la Prima Guerra Mondiale, il suo arruolamento volontario, l’esperienza nel conflitto, la disillusione, il legame coi compagni, la fragilità della condizione umana. Il giovane soldato protagonista diventa una sorta di antieroe sovranazionale, che dà voce a tutti quelli che nelle trincee sperimentarono l’indicibile, ma anche lo slancio giovanile verso la lotta e la vita, “ridendo come degli ebeti”.

Lo storytelling di Pennacchi, accompagnato dalla chitarra di Giorgio Gobbo (Piccola Bottega Baltazar) e dalle immagini create dal vivo da Vittorio Bustaffa, è epico, spesso comico, a tratti commovente. Una voce e un corpo che senza trucchi di scena riescono con la forza delle parole e dell’immaginazione a dar vita a personaggi e vicende che sfilano come immagini vive nella mente di chi ascolta. Oltre alla recitazione corposa di Pennacchi, in scena è presente anche quella silente delle immagini di Vittorio Bustaffa, capaci di riflettere sulle azioni, sulle emozioni dei personaggi del racconto nel tentativo di trasfigurarli in situazioni visive che solo il gesto pittorico può produrre.

Andrea Pennacchi ha iniziato il suo percorso teatrale con il Teatro Popolare di Ricerca di Padova, formandosi successivamente con maestri come Eimuntas Nekrosius, Carlos Alsina, e Cesar Brie e Gigi Dall’aglio. Dal 2005 al 2011 ha guidato un laboratorio di teatro carcere presso il Due Palazzi di Padova. Scrive testi per bambini e adolescenti che ripropone nelle scuole superiori del Veneto. Collabora come tutor con l’Università degli studi di Padova, con il Laboratorio di Regia del claVES presso lo IUAV di Venezia, con la Fondazione Teatro Civico di Schio e con l’Accademia Teatrale Veneta, tenendo seminari e laboratori. Nel 2012, per il progetto Campus Company di Schio, ha ottenuto il Premio Città Impresa: fabbricatori di idee. È uno degli attori di “Fog Theatre” di Natalino Balasso. Ha recitato in diversi film per il cinema e per la televisione.

Giorgio Gobbo, cantante e chitarrista, scrive canzoni che pubblica nei dischi della Piccola Bottega Baltazar. Con la sua band realizza musiche per il teatro, il cinema e la danza. Ha lavorato a lungo con gli adolescenti e con persone affette da disagio psichico. Si ritiene profondo conoscitore di quasi nulla. Oltre alla musica, ama le montagne solitarie, le buone compagnie, i libri. È sostanzialmente un contadino immaginario che suona la chitarra.

Vittorio Bustaffa, pittore e illustratore, si è formato all’Accademia di Belle Arti di Venezia nella sezione pittura. Ha partecipato a mostre collettive e personali di pittura e illustrazione in diverse città, tra cui: Milano, Venezia, Parigi, Dordrecht (Olanda), Springfield (USA). Per l’editoria, ha realizzato illustrazioni per Nuages, Bruno Mondadori, Diabasis, MUP, Ponte del Sale, MobyDick, Teorema, Tunué, Il Margine e altre. Disegna anche concept per prodotti cinematografici, architettonici e videoludici. Collabora con l’agenzia di comunicazione Tostapane di Venezia.

Musica in villa è un’iniziativa Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli.

Condividi questo articolo!