Enoarmonie, gran finale

28 Marzo 2014

SAN MARTINO AL TAGLIAMENTO. L’ottava stagione di Enoarmonie, organizzata dall’Associazione Gaggia di Cividale che – forte del successo delle precedenti edizioni – quest’anno ha raddoppiato gli appuntamenti, si conclude domenica 30 marzo con l’ultimo di otto seguitissimi concerti e altrettanti abili enorelatori che hanno saputo legare la grande musica da camera ai magnifici vini di alcuni dei più importanti produttori del Friuli Venezia Giulia. Sono ben nove le aziende partner dell’edizione 2014 che hanno proposto i loro prodotti: Ronchi di Cialla, Vicentini Orgnani, Castello di Buttrio, Livio Felluga, Petrussa, Castello di Rubbia, de Claricini, Perusini, Pitars.

JubileeQuartet1Nell’appuntamento che suggella la serie, Enoarmonie è ospitata dalla storica azienda Pitars, al Castello del Vino, in una trasferta imperdibile a San Martino al Tagliamento. Il programma musicale offerto si collega e completa il percorso attorno allo Sturm und Drang presentato domenica scorsa nella Tenuta Perusini. Alcuni fondamentali capisaldi del classicismo viennese, con capolavori di Mozart, Haydn e Beethoven, saranno eseguiti dal pluripremiato quartetto d’archi Jubilee, gruppo emergente tutto al femminile formatosi a Londra nel 2006. Le quattro musiciste – Tereza Privratska (violino I), Alma Olite (violino II), Stephanie Edmundson (viola) e Lauren Steel (violoncello) – arrivano in Friuli in una tappa del tour italiano che le vede ospiti in storici cartelloni, tra cui quelli della Chigiana di Siena e dei Pomeriggi Musicali nella sala Verdi di Milano.

A disegnare il percorso che unisce, secondo i principi della sinestesia, le emozioni dell’ascolto musicale con il piacere sensoriale della degustazione enoica, sarà l’enorelatore Claudio Bolzan, laureato in estetica musicale all’università di Padova san martino al tagliamento CastellodelVino_est_pe docente e critico musicale. La “Nuova Rivista Musicale Italiana” (RAI), “Piano Time”, “CD Classica”, “Diastema” e “Musica” sono alcune delle importanti riviste specializzate con cui collabora. Autore di numerosi studi, ricerche e traduzioni, Bolzan ha pubblicato fra l’altro la prima traduzione italiana delle lettere di Gabriel Fauré (ed. Diastema), un’antologia di lettere di Felix Mendessohn (Zecchini Editore), la prima monografia italiana dedicata a Norbert Burgmuller (Diastema) e la Guida alla musica da camera (Zecchini). È in corso di pubblicazione presso l’editore Zecchini la sua Guida alla musica da concerto.

Promette un’esperienza intensa e inconfondibile l’azienda Pitars, che vanta una produzione di eccellenza, con vini giovani, vini importanti e da meditazione. La selezione speciale per il pubblico di Enoarmonie comprende Ribolla Gialla spumante Brut, Tureis 2011 (vinaggio bianco) e Naos 2010 (vinaggio rosso), che saranno serviti da allievi della Scuola Alberghiera IAL di Aviano. Quest’ultimo appuntamento si avvale di una specifica collaborazione della Banca di Credito Cooperativo Pordenonese. Enoarmonie 2014 è organizzata con il sostegno della Regione, di Fondazione Crup, Banca di Cividale, Fondazione de Claricini, Comune di Buttrio, Comune di Moimacco, e con la collaborazione di Slowfood regionale.

Ingresso 10 euro (ridotti soci Gaggia e soci Slowfood 8 euro). Dati i posti limitati, è gentilmente richiesta la prenotazione (tel. 0434 88078)

Condividi questo articolo!