Ebony piano duo in concerto all’Abbazia di Rosazzo

17 Aprile 2015

MANZANO. Domenica 19 aprile la millenaria Abbazia di Rosazzo (Manzano) ospiterà alle 16 il concerto Dietro la schiena di Dio, di Maria Ala-Hannula e Leonardo Zunica organizzato dalla Fondazione Abbazia di Rosazzo. Il concerto per pianoforte a quattro mani sarà eseguito dall’Ebony piano duo. Il duo è nato nel 2011 dall’incontro della pianista finlandese Maria Ala-Hannula e Leonardo Zunica. Entrambi si sono formati in prestigiose scuole internazionali come il Conservatorio di Verona, il Conservatorio di Tampere (Fin), il Conservatorio P.I. Tchaikovsky di Mosca, l’Accademia di Bergamo e l’Accademia Musicale di Firenze, seguiti da maestri come Renzo Bonizzato, Kostantin Bogino, Virginio Pavarana, Lev Naumov, Adriano Ambrosini, Pier Narciso Masi.

ebony piano duoLa loro attività concertistica li ha portati ad esibirsi in importanti rassegne tra le quali Amici della Musica di Verona, Società dei Concerti Milano, Summer Music Festival di Kiev, Sulle Ali del Novecento Brescia, Spazio Novecento Cremona, Verona Contemporanea, il Lugano Music Internazional Festival, Suomitaly International Music Meeting (Fin), Musica Basilicata (Potenza), Concerti nel Chiostro (Verona), Bellagio International Festival e altre. Ebony piano duo ha in repertorio l’integrale delle opere di Debussy per pianoforte a 4 mani. Altri progetti recenti includono “Music & Shadows” (teatro d’ombre) in collaborazione con Rosa Halme e i Tanghi per 2 pianoforti di Astor Piazzolla. Nel 2015 il duo incide musiche di G. Ropartz per pianoforte a 4 mani. Ebony Piano duo collabora regolarmente con Amadeus piano duo (Valentina Fornari & Alberto Nosè) nel quartetto 8TTOMANI.

ABBAZIA di ROSAZZOIl programma prevede musiche di Bach/Reger (Toccata e fuga e Preludio e fuga), Guy Ropartz (Sons de Cloche: L’Angelus, Le Glas, Cloches du soir, Choral), Johann Sebastian Bach/Kurtàg (Alle Menschen müssen sterben, Gottes Zeit ist die allerbeste Zeit, Allein Gott in der Höh sei Ehr), Einojuhani Rautavaara (Iconit op. 6, La morte della Madre di Dio, Due Santi del villaggio, La Madonna Nera di Blakernaya, Il Battesimo di Cristo, La Santa Vergine al Sepolcro, L’Arcangelo Michele lotta contro l’Anticristo; Seconda Sonata ”Il sermone del fuoco” I. e II.).

Si ringrazia l’Associazione musicale Sergio Gaggia per la collaborazione e la Fondazione CRUP per il sostegno. L’ingresso è libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!