Due thriller a confronto

15 Agosto 2012

LIGNANO. Saranno Sabrina Gregori, triestina, attrice teatrale, cantante e scrittrice di storie noir, e Francesco Altan, criminalista e scrittore di San Vito al Tagliamento, gli ospiti di giovedì 16 agosto al PalaPineta di Lignano a un appuntamento fuori programma per la serie di Incontri con l’autore e il vino. Nel corso dell’incontro gli autori parleranno delle loro rispettive opere, Tre innocui deliri (edito da Ibiskos Editrice Risolo) e Il tessitore di incubi, pubblicato da Minerva Edizioni Bologna.

Nel primo caso si tratta di tre brevi storie, tre suspense tales. Racconti al femminile, dove sono le donne le protagoniste degli innocui deliri, sempre in bilico tra realtà ed esperienza onirica, tra visioni fantasmatiche e reali, che si compenetrano e confondono in una quotidianità a volte trasfigurata, reinterpretata, in cui spesso non si sa dove finisce il sogno e ricomincia la veglia. Tre racconti basati sulla descrizione di situazioni normali e quotidiane, in cui ognuno di noi potrebbe trovarsi, che sfociano in incubi da cui sembra non esserci via d’uscita.

Il tessitore di incubi è un thriller che svela i segreti del criminal profiling, un genere letterario nuovo e avvincente. Con questo libro, l’autore fa scoprire e familiarizzare con le tecniche investigative più moderne e sofisticate messe in atto dagli inquirenti per catturare i criminali, entrando anche nella loro mente, in un gioco sempre in bilico fra azione e introspezione.

A condurre la presentazione sarà Maria Irene Cimmino dell’associazione culturale irReale-narrativakm0, che si occupa di scrittori, poeti e saggisti emergenti o esordienti della nostra regione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!