Due giornate con l'Unesco

18 Febbraio 2014

UDINE. Il club udinese dell’Unesco propone due appuntamenti su altrettanti argomenti di grande attualità. Si comincia giovedì 20 Febbraio, alle 16.30, nella Sala “Atti” di Palazzo Antonini (Via T. Petracco, 8 – Università) in occasione della GIORNATA MONDIALE DELLA GIUSTIZIA SOCIALE. Dopo l’introduzione di Renata Capria D’Aronco, presidente del club, parleranno: Vitto Claut (Avvocato, Presidente di Codacons – Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori nonchè componente del Club) su Giustizia sociale: premessa essenziale per lo sviluppo dell’umanità; Marco Orioles (Dottore di Ricerca in Sociologia all’l’Università di Udine, pure Componente del Club) su Giustizia sociale nell’era moderna; Maurizio Calderari (Presidente dell’Associazione Culturale “Sicilia – Friuli Venezia Giulia”, Vicario del Club) su Giustizia sociale nel tempo.

Il giorno successivo – Venerdì 21 Febbraio, stessa ora e stesso luogo) sarà celebrata la GIORNATA INTERNAZIONALE DELLE LINGUE MADRI. Come di consueto, Renata Capria D’Aronco farà gli onori di casa per dare poi la parola a William Cisilino (Direttore dell’ARLeF – Agenzia Regionale per la Lingua Friulana) che spiegherà la tutela delle lingue minoritarie in Italia e in Europa. Sarà seguito da Manuel Rovere (Ingegnere, musicista, linguista, Componenete del Club): si soffermerà sull’Esperanto come concreta possibilità di salvezza per le lingue minoritarie. Seguiranno gli interventi di: Giuliana Sgobino (Laurea in Pedagogia, già Docente di Lettere, Componenete del Club) su Nascita e sviluppo della Lingua Madre; Barbara Sabbadini e Monica Secco (Docenti allo Stringher di Udine) su L’opera di Matteo Ricci e Odorico da Pordenone in Cina; infine Larissa Borghese (Giornalista) su Il miracolo degli Sloveni in provincia di Udine.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!