Donna e arte in Sgarbi

26 Gennaio 2012

Vittorio Sgarbi critico d’arte, incontenibile e perfetto oratore, ha presentato il suo ultimo libro “Piene di grazia. I volti della donna nell’arte” in occasione della serata inaugurale di Spaziocultura, la nuova dimensione del gruppo Autostar. Il libro è un viaggio attraverso la storia, in cui l’autore racconta la figura femminile e come essa sia stata differentemente rappresentata. Donne celebri come Maria, Eva o Cleopatra, ma anche donne comuni raffigurate dagli artisti con stili e tecniche differenti a seconda del tempo in cui vivevano e della loro personale sensibilità, da Leonardo a Picasso, da Caravaggio a Klimt.

Nel libro di Sgarbi la donna diventa così l’arte stessa: la figura femminile, infatti, è da sempre il tema più misterioso e inafferrabile e quindi il più amato dagli artisti nel cercare rappresentarne le mille sfaccettature e di raffigurarne l’essenza. Come spiega l’autore e critico d’arte, la donna “non è soltanto carnalità o sensualità, o attrazione della bellezza; la figura femminile è simbolo di sogni e desideri, è un’immagine evanescente, che non si riesce mai a raggiungere fino in fondo: è il sogno, è la speranza, è il desiderio.”

Oltre 250 persone hanno potuto assistere alla “lectio magistralis” del professor Sgarbi nell’inedita e davvero riuscita scenografia degli spazi BMW del Gruppo Autostar, a Udine. Spaziocultura, creato dal Gruppo Autostar sarà un contenitore di eventi dedicati alle molteplici forme della cultura: mostre d’arte e fotografia, incontri con gli autori, letture, concerti. “Il rapporto con il cliente, la qualità del servizio e dell’assistenza sono da sempre i valori fondamentali su cui si basa l’operato del Gruppo Autostar – spiega Arrigo Bonutto, Presidente del Gruppo -. Spaziocultura è un nuovo modo per coinvolgere i nostri clienti e per offrire loro sempre qualcosa in più. La strada da noi percorsa per rispondere al momento di difficoltà economica è dare qualcosa che vada oltre il business e il mondo delle automobili, emozione, immaginazione, restando sempre fedeli alla filosofia Autostar”. “L’innovazione è il motore della crescita economica non solo per l’azienda ma per tutta la comunità.” Sulla base di questo fondamento, il Gruppo Autostar è oggi uno dei principali operatori del settore auto a livello nazionale sia per il volume d’affari, sia per i costanti investimenti. Quattro sedi per cinque diversi marchi: Mercedes-Benz, smart, BMW, Mini e Jeep.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!