Documentario su Pordenone Montanari, anteprima della doppia mostra di sabato

8 Settembre 2015

PORDENONE. Martedì 8 settembre alle 21 – ingresso libero – Cinemazero ospita l’anteprima del film documentario “Il ritratto di Pordenone Montanari”, presentato dal suo regista, Bruno Mercuri, e dall’artista protagonista. Il documentario – prodotto da VIDEE​, azienda pordenonese specializzata in produzioni audiovisive, multimediali e trasmissioni satellitari​ ​– intende approfondire la figura e l’opera dell’artista dalle radici friulane, solo di recente entrato nella sfera d’interesse della critica italiana ed internazionale.

Pordenone Montanari

Pordenone Montanari

L’opera si articola attorno a un’intervista esclusiva, rara e preziosa testimonianza visto il carattere schivo di Pordenone Montanari, che in questa occasione invece si racconta senza filtri. È Pordenone Montanari stesso a condurre il viaggio alla scoperta di sé, fissando le tappe fondamentali del suo cammino umano e artistico. Dall’infanzia e adolescenza pordenonesi, il cui retaggio ha fortemente marcato le sue opere, si passa all’epoca degli studi milanesi e delle sperimentazioni pittoriche in Francia, Spagna e Germania, per poi giungere alla maturità artistica durante diciotto anni di isolamento nelle colline biellesi, per infine ritornare nelle natie terre friulane, dove ad oggi risiede e lavora. Ed è proprio nell’atélier di Grado che, da indubbi privilegiati, ci immergiamo per ascoltare Pordenone Montanari riflettere su cosa sono stati e cosa sono tuttora per lui il dipingere, lo scolpire, lo scrivere… insomma la Sua Arte, marcata da grande poliedricità, un’inevitabile incessante percorso di ricerca e di espressione interiore.

Montanari - Café de la Psix

Montanari – Café de la Psix

Eccezionale è parimenti la possibilità concessa a VIDEE di riprenderlo durante l’emozionante esecuzione di una tela; unico e irripetibile modo per comprendere il rapporto, quasi carnale, fortemente istintivo, tra Pordenone Montanari e ogni sua opera. Sono, inoltre, più di 300 le sculture, le tele, le acqueforti e le matite che l’occhio attento e allo stesso tempo discreto della telecamera ha potuto documentare singolarmente. Pittura, scultura e poesia si compenetrano in processo osmotico e traggono ispirazione una dall’altra; il lavoro di VIDEE è un percorso volto alla loro rivelazione.

Il film documentario è stato realizzato a corredo della mostra “Pordenone Montanari – Assedio alla forma”, grande antologica che è in assoluto la prima organica esposizione in Italia del lavoro dell’artista, curata da Fulvio Dell’Agnese, in programma a Pordenone dal 12 settembre al 17 gennaio 2016 in Galleria Bertoia e a Palazzo Cossetti, realizzata dal Comune di Pordenone in collaborazione con FriulAdria Crédit Agricole, che verrà inaugurata sabato 12 alle 18 in Galleria Bertoia, alla presenza dell’artista.

Condividi questo articolo!