Da Ungaretti a Mandela

19 Marzo 2014

TRIESTE. Proseguono gli appuntamenti della decima edizione della “Festa della letteratura e della poesia”, che culminerà il 23 marzo con la premiazione del X Concorso Internazionale “Castello di Duino”. Domani, 20 marzo, alle 10 nella Sala Beethoven, in Via del Coroneo 15, sarà la volta di un reading in contrappunto, “Dalla guerra alla pace”, che avrà come protagonisti Giuseppe Ungaretti, che in “Allegria di naufragi” canta il senso d’ebbrezza per essere scampato all’immane tragedia della Grande Guerra, e Nelson Mandela, cantore della pace e della fratellanza universale recentemente scomparso.

Nelson-MandelaLetture e animazioni saranno affidate agli studenti e ai docenti delle scuole medie inferiori e superiori della regione e ai gruppi scolastici che hanno partecipato al Concorso “Castello di Duino”, provenienti da varie regioni italiane e da diversi Paesi europei. L’intermezzo musicale sarà curato dall’orchestra degli studenti della scuola Lionello Stock, diretta dal maestro Furio Belli. Sarà dedicato al premio Nobel per la pace sudafricano anche l’incontro successivo, in calendario alle 18 al Caffè Libreria San Marco, dal titolo “Nelson Mandela: l’uomo e il suo messaggio”, con letture interpretate dagli attori della “Macchina del Testo” Luca Famularo e Stefano Vattovani, per la regia di Gianfranco Sadomaco. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con il “Circolo dei Lettori” e prevede l’intervento musicale del sassofonista Giorgio Micheli.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!