Corsi di recupero popolari

18 Marzo 2015

UDINE. Sinistra Ecologia Libertà, Rifondazione Comunista, Flc–Cgil, L’Altra Europa con Tsipras, Gruppo di Acquisto Popolare, Rete degli Studenti, Comunisti Italiani, Arci Cas’Aupa, Usi, si uniscono per dare avvio ad un’azione comune, con il patrocinio del Comune di Udine. Il primo obiettivo è quello di dare vita ai “corsi di recupero popolari”, un’iniziativa a favore della scuola e dell’istruzione, che già negli anni passati ha raccolto tanto interesse in città. Si tratta di veri e propri corsi di recupero destinati ai ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado (ovvero di medie e superiori), che non possono permettersi le ripetizioni private per recuperare le materie insufficienti.

L’iniziativa verrà presentata con una conferenza stampa, venerdì 20 marzo alle 14.30, nella sede di Rifondazione Comunista a Udine, in via Caterina Percoto 17/A. Lo scopo degli organizzatori non è quello di sostituirsi ad un dovere dello Stato, come accade ormai in tantissimi settori ma, al contrario, di sostenere l’idea di una scuola pubblica inclusiva e soprattutto di aiutare le tante famiglie che oggi faticano anche a garantire l’accesso all’istruzione ai propri figli.

Alla conferenza stampa parteciperanno tra gli altri: Marco Duriavig, SEL; Anna Manfredi, Rifondazione Comunista; Daniele Oian, Rete degli studenti; Natalino Giacomini, Flc Cgil; Raffaella Basana, Assessore all’istruzione del Comune di Udine.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!