Corso Anbima a Lignano per diventare direttori di banda

9 Febbraio 2016

LIGNANO. Appuntamento il 12, 13 e 14 febbraio alla Ge.Tur di Lignano Sabbiadoro con l’annuale corso di formazione per maestri e direttori di bande musicali, tenuto dall’Anbima Fvg, che in questa edizione si concentrerà su “I brani d’obbligo nei concorsi Nazionali e Internazionali”. Docente il Maestro Josè Rafael Pascual Vilaplana, con la direzione artistica del Maestro Marco Somadossi. Il corso si prefigge di dare agli allievi del corso triennale di formazione, tenuto dall’Anbima Fvg, e agli iscritti provenienti da altre regioni italiane appositamente per l’occasione, un approfondimento tecnico, di analisi della partitura e della direzione dei brani dei maggiori concorsi nazionali e internazionali Italiani. Saranno studiate e analizzate le composizioni e le tecniche di preparazione dei brani d’obbligo per le categorie giovanili e terza dei concorsi d’esecuzione italiani 2016, Flicorno d’Oro e MusicUp. Allo stage parteciperanno, inoltre, i ragazzi della Banda Giovanile Regionale del Friuli Venezia Giulia: 120 ragazzi, dagli 11 ai 19 anni, provenienti dall’esperienza estiva del Campus “Musica Insieme” di Piani di Luzza che suddivisi in due gruppi, svolgeranno un importante lavoro di approfondimento e di sostegno al corso stesso.

Domenica 14 febbraio alle 17 al Teatro Verdi di Gorizia, a conclusione dello stage, il concerto a ingresso libero, con la Banda Giovanile e i maestri Josè Rafael Pascual Vilaplana, e Marco Somadossi.

BANDAGIOVANILELa Banda Giovanile Anbima Fvg ha raggiunto nel 2015 il traguardo dei dieci anni attività: ha operato attraverso collaborazioni e produzioni con grandi nomi del panorama artistico italiano, come quella con la cantante Antonella Ruggiero o con l’attore Mario Perrotta o la partecipazione al Festival Internazionale del Cinema di Venezia, ma anche con i maggiori specialisti del settore provenienti da tutto il mondo, come i direttori e compositori André Wegnein (Belgio), Stephen Melillo (Usa), Miguel Etchengoncelay (Argentina), Miro Saje (Slovenia). Parallelamente, vanno ricordate le diverse produzioni discografiche che hanno messo in luce il progetto a livello europeo, come l’incisione del CD per Amadeus in 20.000 copie, inserito al fianco di importanti musicisti dell’area colta, o le tre registrazioni di cd di musica didattica curate per la casa editrice Scomegna di Torino, primo esempio di banda giovanile che si approccia a questo tipo di attività.

Inoltre, è in fase di stampa un volume che non solo ripercorrerà i dieci anni del progetto della Banda Anbima FVG, ma sarà un’occasione di riflessione più ampia sul valore sociale e culturale della formazione dei giovani musicisti e del legame inscindibile che questa attività ha col territorio in cui è inserita. Ma il 2015 sarà ricordato dall’Anbima Fvg – come dalla relazione annuale del presidente Eugenio Boldarino – anche per le numerose iniziative, tra le quali i corsi per direttori di banda e strumentisti, il Progetto “Musica Viva”, il Concorso di composizione organizzata dalla Banda di Bertiolo (UD), il Concorso internazionale di Clarinetto di Carlino (UD), la Rassegna Regionale delle Bande Giovanili di Valvasone (PN), la Rassegna internazionale per bande giovanili di Turriaco (GO), la 36° Rassegna Bandistica Regionale a Udine, il Concorso internazionale per giovani strumentisti di Povoletto, l’esibizione della formazione bandistica giovanile della Provincia di Gorizia alla cerimonia di inaugurazione della nuova piazza al Sacrario di Redipuglia alla presenza del misistro della difesa Pinotti. Inoltre il concerto di 14 bande della Regione con il M° Stockhausen a Mittelfest, che si è svolto a Cividale del Friuli il 25 luglio con grande entusiasmo tra il pubblico numeroso e gli strumentisti presenti.

E poi il concerto spettacolo della banda giovanile dell’Anbima FVG, diretta dal M° Somadossi per la regia di Perrotta e voce narrante di Paola Roscioli, “Redipuglia, la leggenda 1914-1918 suoni di memoria” che si è svolto sul Sacrario il 5 settembre. Nonostante una serata non proprio di fine estate, il concerto si è svolto regolarmente alla presenza del Sottosegretario alla Difesa On. Rossi, dell’Assessore Regionale Sara Vito, dei Prefetti di Gorizia e Trieste, del Gen. Aiosa e altre autorità civili e militari, nonché di un numerosissimo pubblico. Erano presenti, con il Presidente Lazzeri, tutti i vertici dell’Anbima Nazionale, Regionale e Provinciali.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!