Contest in Blues

20 Agosto 2013

PORDENONE. L’Estate in Città di mercoledì 21 agosto a Pordenone comincia con le letture di Matilda per i piccolissimi (fino a 6 anni) nello Spazio morbido della Biblioteca, per poi spostarsi al Museo Archeologico di Torre dove proseguono le letture a tema a cura di Carla Manzon: un nuovo modo per entrare nel museo accompagnati da letture collegate tematicamente alle sale via via scelte. Questo terzo appuntamento, in programma alle 18 prevede la presentazione di brani di letteratura antica e moderna che trattano il tema della morte, prendendo spunto dai recentissimi e innovativi allestimenti del Museo relativi alle testimonianze archeologiche di sepolture, in particolare tardoromane, longobarde e postcarolingie. L’ambientazione per la lettura sarà quella delle sale 18 e 19, aperte dallo scorso mese, nelle quali sono stati ricreati fedelmente due sepolcreti altomedievali (longobardo di Tramonti di Sotto e postcarolingio di Pordenone-Palazzo Ricchieri). Ingresso libero. (Le foto sono di Angelo Simonella)

Alle 20. 30 il Chiostro della Biblioteca civica (in caso di maltempo Deposito Giordani) ospita – nell’ambito del Pordenone Blues Festival – l’unico Contest in Italia dedicato al blues e ai generi derivati da questa musica (Blues-RnB, Rock, Swing, Funky, Country o Soul), nato in con l’Associazione CEM Cultura e Musica e il Pordenone Blues Festival: Blues & Black Music Contest Friuli Venezia Giulia. Presidente della giuria e madrina della serata, così come lo scorso anno, è Cheryl Porter, mentre la giuria è composta da: Andrea Mizzau, Nevio Basso, Cesare Coletti, Eva Poles, Alessandro Bertolo, Rudy Fantin, Flavio Baldin. Molte sono state le richieste di partecipazione giunte da tutto il Triveneto per un concorso che ha lo scopo la valorizzazione nuovi talenti della musica, con l’obiettivo di creare le condizioni ideali affinché i progetti più interessanti siano divulgati, promossi e presentati negli ambiti relativi al settore musicale e artistico. I finalisti che hanno superato le selezione della giuria artistica sono nella categoria solisti fino ai 18 anni Roberta Liut, Marta Boraso, Giada Sara, Annalisa Romano, Roberta Natalini; nella categoria solisti dai 19 anni in su Giorgia Amarù, Stefano Ronchi (già vincitore della passata edizione), Luca Roncadin, Liliana Magro, Dalia Li Volsi, Claudia Moretto, Luca Ridolfo. I concorrenti si confronteranno in 2 categorie: categoria solisti fino ai 18 anni e categoria solisti dai 19 anni in su, e in ciascuna di queste saranno assegnati primo, secondo e terzo premio.

Grazie a Cinemazero piazza Calderari si animerà (alle 21) con “Iron Man 3” di Shane Black, che riporta sullo schermo il brillante industriale Tony Stark/Iron Man per combattere contro un nemico senza limiti. Iron Man 3 è un film su un supereroe, ovviamente; ma il regista, autore dello script assieme a Drew Pearce, non dimentica che dietro l’armatura c’è e ci sarà sempre Tony Stark, ovvero l’uomo. E così ecco un protagonista con paure e incertezze, ma che sa anche reagire e sopravvivere, combattendo un nemico oscuro e misterioso con la forza del proprio spirito e, ovviamente, con la sua mente geniale. Il protagonista vede il suo mondo personale distrutto per mano del suo nemico, e intraprende una straziante missione alla ricerca dei responsabili: un’impresa che metterà a dura prova il suo coraggio in ogni momento. Con le spalle al muro, privato dei dispositivi da lui creati, Stark può fare affidamento solo sul proprio ingegno e istinto per proteggere le persone che ama. Mentre raccoglie tutte le forze per reagire, Stark trova la risposta alla domanda che lo ha sempre segretamente perseguitato: è l’uomo che fa l’armatura o è l’armatura che fa l’uomo? Ingresso libero, in caso di maltempo Aula Magna.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!