Concerto per i nobili Gozzi

26 Agosto 2014
Carlo Gozzi

Carlo Gozzi

VISINALE. Promozione turistica attraverso la storia e i sapori del territorio: prosegue il progetto di valorizzazione di Visinale di Pasiano di Pordenone da parte della Pro Loco Quadrifoglio, a partire dalla presenza nella cittadina di interessanti ville venete dove i patrizi lagunari erano soliti trascorrere la villeggiatura. Tra queste villa Gozzi, dal nome della famiglia dei due letterati Gasparo e Carlo molto conosciuti nella Venezia del Settecento. “Lo scorso anno – spiega il presidente della Pro Loco Sonia, Trevisan – abbiamo iniziato il percorso delle serate Gozziane, aprendo anche in via straordinaria al pubblico i cancelli del parco della villa e organizzando una cena a base di pietanze settecentesche. Quest’anno invece spazio alla musica dell’epoca, per riportare Visinale alla sua età dell’oro”.

L’appuntamento è per venerdì 29 agosto nella chiesa parrocchiale di Visinale alle 21 con il concerto “Divertimenti musicali per i nobili Gozzi”. Daniele Dori (primo organista della cattedrale di Santa Maria in Fiore di Firenze) insieme a Laura Bortolotto al violino ricreerà l’atmosfera della vileggiatura in questo angolo di Friuli dei nobili veneziani, proponendo una scaletta con musiche di Bach, Vivaldi, Marcello e Albinoni. Il concerto, a ingresso gratuito, è organizzato dalla Pro Loco Quadrifoglio insieme ad Avis Visinale, Comitato Unpli Fvg, Consorzio tra le Pro Loco del Sanvitese e del Sil, Provincia di Pordenone, Musae, Associazione culturale Altoliventina e Fondazione Crup, con il sostegno della Regione.

Gasparo Gozzi

Gasparo Gozzi

L’altro filone promosso nel progetto turistico da parte dei volontari della Pro Loco Quadrifoglio è quello dei sapori, nello specifico il baccalà portato in Italia dal veneziano Pietro Querini i cui discendenti del ramo pasianese della casata ancora vivono a Visinale. “Abbiamo organizzato la presentazione di un libro e una cena dedicata all’epopea di Querini – ha concluso Trevisan – sostenendo la nascita del primo Baccalà club del Friuli Venezia Giulia affiliato alla Venerabile confraternita del Baccalà alla vicentina. Durante la Sagra del Carmine a luglio abbiamo proposto questa pietanza riscontrando un positivo gradimento e siamo pronti per altri eventi futuri”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!