Concerto per fiati celebra Sax

14 Marzo 2014

PAGNACCO. Il tradizionale concerto che ogni anno l’Orchestra di Fiati del Conservatorio di Udine tiene all’Auditorium di Pagnacco avrà quest’anno ospiti e programma di eccezionale livello. Sabato prossimo 15 marzo alle ore 20.45 i cinquantotto elementi dell’Orchestra di Fiati, creata dal prof. Massimo Grespan e giunta al quarantaquattresimo concerto, interpreterà assieme al prestigioso Quartetto di sassofoni “Accademia”, acclamato protagonista di un concerto udinese nel marzo dello scorso anno, e sotto la direzione del tubista e direttore d’orchestra olandese Joost Smeets, Saxtory per quartetto di sassofoni e orchestra di fiati di Jerome Naulais, brano recentemente composto per celebrare il duecentesimo anniversario della nascita di Adolphe Sax.

Joost Smeets

Joost Smeets

Il concerto prevede l’esecuzione di altre importanti pagine originali e trascrizioni per orchestra di fiati, Overture da L’italiana in Algeri di Gioachino Rossini, Suite n. 2 da L’Arlésienne di Georges Bizet e Armenian Dances di Alfred Reed. L’appuntamento concertistico si prefigura quale evento di assoluta unicità per la contemporanea presenza di uno degli assieme di sassofoni più attivi e riconosciuti a livello internazionale, il Quartetto “Accademia”, del quale fanno parte Gaetano Di Bacco, Enzo Filippetti, Giuseppe Berardini e Fabrizio Paoletti, docente al Conservatorio di Udine, e di un direttore d’orchestra, Joost Smeets, che in pochi anni è giunto a ricoprire i ruoli di tuba principale nella Netherlands Symphony Orchestra di Enschede, nella Limburgs Symphony Orchestra di Maastricht, divenendo pure docente all’ArtEZ Institute of the Arts di Enschede e direttore artistico e principale della Chamber Philharmonic der Aa Groningen.

L’Orchestra di Fiati del Conservatorio di Udine, istruita e diretta sin dalla fondazione dal prof. Massimo Grespan, celebra con questo evento i dieci anni di attività, avendo tenuto il primo concerto nel marzo 2004, ed ha negli anni collaborato con i nomi più prestigiosi della musica per fiati mondiale, tra i quali Lorenzo Della Fonte, Jan Van Der Roost, Johann de Meij, Thomas Doss, Eugene Corporon, Janis Purins e Franz Krager.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!