Concerto di musica indiana

12 Febbraio 2014

UDINE. Venerdì 14 febbraio, alle 17, il cartellone dei “Concerti e Conferenze” programmati al Conservatorio di Udine propone un importante appuntamento. L’Interdipartimento di musica extraeuropea ad indirizzo indologico del Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza offrirà per la prima volta al pubblico friulano i frutti di un articolato e lungimirante progetto che l’istituzione musicale veneta cura da decenni, esperienza unica in Europa nel coniugare lo studio teorico e pratico della musica e della danza dell’India con i molteplici e complessi aspetti della sua cultura e delle sue lingue antiche e moderne.

Tredici docenti selezionati tra i massimi specialisti di discipline spazianti dalla storia e teoria della musica indiana all’etnomusicologia, lingue sanscrito e hindi, danza e canto tradizionali e strumenti Bansuri, Sarod, Sitar e Tabla, operano in coordinamento all’interno di corsi accademici di primo e secondo livello in Tradizioni Musicali Extraeuropee a Indirizzo Indologico. Il Concerto-Spettacolo di venerdì spazierà dai Raga Hansadhvani, Bhimpalasi e Yaman eseguiti da gruppi vocali e strumentali, alla millenaria tradizione del teatro-danza Bharantanyam con coreografie Shabdam in lingua sanscrita e telegu, per giungere alle danze sacre Vandanam della tradizione hindù e alla danza Kathak.

Artefice nei primi anni Novanta della costituzione di un primo corso di musica indiana al Conservatorio di Vicenza fu l’indimenticato didatta, pianista e musicologo siciliano Enrico Anselmi, scomparso nel 2007, che nella seconda metà degli anni Ottanta fu direttore del Conservatorio di Udine.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!