Concerto barocco

11 Dicembre 2012

UDINE. Martedì 11 dicembre, alle 20.30, all’Oratorio della Purità di Udine, appuntamento con il concerto dell’Ensemble barocco “Benedetto Marcello”, con il solista, virtuoso del mandolino, Emanuele Buzi. L’appuntamento è il quarto dedicato alla musica barocca nei luoghi udinesi del Tiepolo, parte del cartellone de “Le giornate del Tiepolo”, per la direzione artistica di Flavia Brunetto. L’Ensemble “Benedetto Marcello” è una formazione composta da Gianfranco Lupidii e Luca Matani (violini), Graziano Nori (violoncello) e Giuliana Galia (clavicembalo). Proporrà per l’occasione un programma con musiche di Antonio Vivaldi, Tomaso Albinoni, Pietro Alessandro Pavona, che si segnala per la presenza dei magnifici Concerti per mandolino, archi e basso continuo, tra i quali spiccano quelli famosissimi di Vivaldi.

L’Ensemble Barocco “Benedetto Marcello” è nata all’interno dell’ Orchestra da Camera “Benedetto Marcello”. La sua costituzione trova origine nella comune volontà dei suoi componenti di riscoprire il vasto repertorio strumentale italiano del XVIII secolo di raro ascolto e di rilevante interesse musicale. La valorizzazione di composizioni inedite eseguite per la prima volta in tempi moderni ha suscitato grande interesse da parte della critica. Di grande pregio è la ricostruzione critica e l’esecuzione delle “Sonate a tre” di Michele Mascitti, incise per la casa discografica Nuova Era, con ottimi riscontri sulle più importanti riviste specialistiche nazionali. Recentemente l’ensemble ha inciso, per l’etichetta Bongiovanni, i Balletti a tre di Tomaso Albinoni. Ha tenuto numerosi e importanti concerti in tutta Europa e negli Stati Uniti.

Emanuele Buzi è invece nipote del grandissimo virtuoso Giuseppe Anedda. Ha iniziato lo studio del mandolino con il nonno, che lo ha poi affidato artisticamente a Dorina Frati, presso i conservatori “S.Pietro a Majella” di Napoli e “Casella” de l’Aquila. Si è diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica “Casella” de L’Aquila. Svolge un’intensa attività concertistica come solista, in Italia e all’estero, in collaborazione con varie formazioni cameristiche, (Solisti Aquilani, Orchestra da Camera Benedetto Marcello), e sinfoniche (Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, Orchestra Sinfonica di Roma). Collabora spesso con importanti enti lirici quali La Scala di Milano, il Teatro La Fenice di Venezia, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro Lirico di Cagliari, L’arena Sferisterio di Macerata, la Fondazione Arturo Toscanini di Parma ed è stato diretto dai maestri Riccardo Muti, Mstislav Rostropovich, Donato Renzetti, Georges Prêtre, Wayne Marshall. Si è esibito in numerose città italiane e all’estero (Cemal Resit Rey di Istanbul, Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial, Festival Internacional de Santander, Tokyo International Forum Hall, Yokohama Minato Mirai Hall, Tokyo Opera City). Suona in concerto il mandolino appartenuto a Giuseppe Anedda. E’ docente di Mandolino presso il Conservatorio di Musica “V.Bellini” di Palermo. Il concerto è a ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!