Come si scrive per il teatro? Lo spiegherà Carlo Tolazzi

10 Ottobre 2015

carlo tolazziUDINE. La scrittura costituisce sempre un’ardua sfida che si può superare grazie all’insegnamento di apposite tecniche, ma scrivere per raccontare storie risulta ancora più complicato, quanto stimolante. Ma scrivere per raccontare una storia altro non è che entrare in una dimensione teatrale, acquisire i segreti di quella antica e nobile arte che viene definita drammaturgia è possibile. Arriva alla Nico Pepe un appuntamento atteso annualmente da tutti gli appassionati, da lunedì 12 ottobre comincia il laboratorio curato da Carlo Tolazzi che si articolerà in dieci incontri, con due appuntamenti a settimana – il lunedì e giovedì dalle ore 18,00 alle 20,00 – secondo le seguenti date dei prossimi mesi di ottobre (12, 15, 19, 22, 26) e novembre (2, 5, 9, 12, 16).

Il tutto per cercare di corrispondere con le curiosità, interessi, desideri, ansie o domande relative alla scrittura per il teatro. Già, la scrittura… Come si scrive un copione teatrale? Perché una battuta funziona e un’altra no? Come si sceglie il punto d’attacco di un lavoro teatrale? È meglio cominciare scrivendo un monologo? Cos’è che da ritmo ad un dialogo? Come si fa a differenziare il parlato di due personaggi? Sintetici si nasce o si diventa? Come si affina l’arte di scrivere i dialoghi? È difficile dividere in scene un impianto narrativo? Prima di lasciarvi travolgere dai quesiti, prima di arrivare a “Chi ci ha creato?” o a “Da dove veniamo?” o “Dove stiamo andando?” basta recarsi alla Nico pepe e iscriversi al corso di scrittura teatrale.

INFO: tel/fax 0432/504340 ; mail: accademiateatrale@nicopepe.it, Twitter: @_nicopepe, Facebook/accademianicopepe; web: www.nicopepe.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!