Cividale, visite guidate

17 Maggio 2013

CIVIDALE. Sono cominciati due mesi ricchi di visite guidate gratuite al Museo Archeologico Nazionale di Cividale, che a maggio e a giugno apre le porte ai visitatori che saranno guidati dalle archeologhe Alessandra Negri, Chiara Magrini e Lisa Zenarolla. Dopo quella dedicata alla Collezione Cernazai, originatasi dalla passione antiquaria di Pietro Cernazai e che ha portato alla formazione di un’affascinante raccolta di reperti di età greco-romana (sarà ripetuta il 2 giugno alle 10.30). è prevista la visita alla Necropoli di San Mauro. La prenotazione per le visite è obbligatoria. Lo si può fare telefonicamente o tramite mail: 0432/700700 oppure museoarcheocividale@beniculturali.it.

Ecco il calendario degli appuntamenti.

Sotto il Museo – Visita guidata all’area archeologica conservata sotto il MAN, alla scoperta dei resti delle abitazioni di età tardo-romana e delle vestigia del palazzo dei Patriarchi. venerdì 14 giugno ore 10:30

Necropoli di San Mauro – Visita al nuovo allestimento della necropoli di San Mauro, un viaggio nel rito, un percorso tra gli oggetti a caccia delle riflessioni che accompagnavano i Longobardi nelle pratiche funerarie. domenica 19 maggio – ore 10:30 e sabato 22 giugno – ore 17:00

Viaggio nel simbolo: la croce – A 1.700 anni dall’editto di tolleranza di Costantino, un percorso sull’iconografia della croce attraverso i reperti del MAN, dalla scultura altomedievale all’oreficeria longobarda. venerdì 31 maggio – ore 10:30 e venerdì 28 giugno – ore 10:30

Fondato nel lontano 1817, il Museo Archeologico di Cividale ha sede nel cinquecentesco Palazzo dei Provveditori Veneti. La collezione del Museo racconta nelle sale del piano terra la storia della città, dal municipio di età romana fino al periodo della dominazione veneziana. Le tappe sono scandite dagli splendidi mosaici provenienti dalle domus, dalle lettere scolpite nelle iscrizioni pubbliche e dalle sculture provenienti dalle chiese e dai palazzi della Cividale medievale. Il piano nobile ospita la ricchissima sezione longobarda, una mirabile sequenza di oggetti provenienti dalle necropoli di Cividale e del suo ducato, che racconta il fascino e la particolarità della cultura dei Longobardi e tramanda l’importanza del loro contributo nella formazione dell’Italia medievale.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!