Cidules par Santa Ana

22 Luglio 2014

ravascletto solars santa anaRAVASCLETTO. Dal 25 al 27 luglio, la Comunità di Salârs celebra insieme ai suoi amici e ai suoi ospiti la tradizionale “Fiesta di Santa Ana”, patrona dell’antica frazione di Ravascletto. I festeggiamenti si apriranno venerdì 25 luglio, con una serata culturale nella chiesa di San Giovanni. Alle ore 20.30, il “Grup corâl e culturâl Valcjalda” di Ravascletto, insieme alla corale di Rigolato, eseguirà i canti della tradizione liturgica e popolare dedicati alla madre di Maria. Per l’occasione, saranno presentati i tesori d’arte e devozione popolare custoditi nella chiesetta di Salars. Sabato 26 alle ore 22, i “Cidulârs” del 2014 lanceranno dal “Cret das Cidules” i tradizionali fuochi in onore della protettrice della gioventù locale. La solenne celebrazione liturgica in onore della patrona e del suo sposo Gioacchino è fissata per le ore 18.30 di domenica 27 luglio. Al termine dell’eucaristia nella chiesa di San Giovanni, la statua lignea con Sant’Anna che istruisce Maria bambina verrà portata dalle ragazze del paese in processione per le vie di Salârs.

Sant_Anna_SalarsA cornice della festa religiosa vi sarà un altro appuntamento culturale e il consueto ballo in piazza, organizzato dalla Pro loco della Valcalda. Alle ore 17 di domenica, infatti, Ulderica Da Pozzo organizza presso la “Cjasa da Duga”, l’inaugurazione della mostra collettiva “Immagine riflessa”, con le opere di 24 fotografi della regione. Il ballo popolare prenderà il via alle ore 20 di domenica 27, nella piazza “di Cau”. Mentre il gruppo folk “Edelweiss” proporrà le sue musiche, sarà possibile degustare piatti tipici della gastronomia carnica e alcune specialità della Val d’Arzino, grazie alla collaudata collaborazione fra le Pro Loco gemellate di Ravascletto e di Anduins.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!