Che si vedrà all’Odeon?

13 Ottobre 2014

LATISANA. Per il 42° anno consecutivo Centro Iniziative Teatrali, Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia e Comune di Latisana uniscono le forze per realizzare la stagione teatrale dell’Odeon di Latisana. La presentazione del cartellone si è tenuta nel foyer del Teatro alla presenza del Sindaco Salvatore Benigno, del delegato alla Cultura del Comune Lauretta Iuretig, del direttore dell’ERT Renato Manzoni e di Valter Colonna, direttore della filiale latisanese della Banca FriulAdria – Crédit Agricole, istituto attento al mondo della cultura e da anni importante sostenitore della rassegna. A contrappuntare l’introduzione degli spettacoli sono intervenuti Mitja Briscik al violino e Anna Molaro al violoncello, in rappresentanza della FVG Mitteleuropa Orchestra. La musica, infatti, entrerà per la prima volta nel programma del Teatro Odeon alla luce della nuova missione dell’ERT, non più solo circuito di prosa ma circuito multidisciplinare (prosa, musica e danza).

Ladro di razza

Ladro di razza

Come nella stagione scorsa, saranno sette gli appuntamenti in cartellone nei quali la platea latisanese potrà apprezzare alcune delle migliori produzioni e alcuni degli artisti più stimati dalla critica nazionale e dal pubblico di tutta Italia. La stagione aprirà i battenti giovedì 6 novembre con un delicato e divertente testo di Natalia Ginzburg: Ti ho sposato per allegria. A mettere in scena questa commedia sul tema della famiglia ci ha pensato Piero Maccarinelli che ha deciso di affidare i ruoli principali a Chiara Francini ed Emanuele Salce. “Progetto di teatro civile clownesco” è il sottotitolo di Tanti Saluti, un lavoro che non si lascia imbrigliare da etichette, nel quale Giuliana Musso, accompagnata da Gianluigi Meggiorin e Beatrice Schiros, indaga il tema del trapasso con la sua cifra stilistica sempre in bilico tra commedia e impegno sociale. L’appuntamento è per giovedì 4 dicembre.

Gianni Clementi è uno dei più prolifici ed apprezzati drammaturghi italiani. I suoi Ben Hur, Grisù, Giuseppe e Maria, per citare solo testi già approdati nel circuito ERT, sono entrati di diritto tra le pièce migliori prodotte negli ultimi anni. La commedia che vedremo a Latisana venerdì 30 gennaio è ambientata nella Roma occupata nel 1943, dove opera il Ladro di Razza Massimo Dapporto. Nel cast anche Susanna Marcomeni e Blas Roca Rey (l’anno scorso a Latisana con Tres). Non può mancare all’Odeon l’appuntamento con la danza. Giovedì 12 febbraio l’eVolution Dance Theater diretto da Anthony Heinl presenterà ElectriCity, una serie di quadri altamente spettacolari per raccontare la società del XXI secolo.

ElectriCity

ElectriCity

Sabato 14 marzo dal XXI secolo si viaggia nel tempo fino al XVIII per assistere a Gl’Innamorati di Carlo Goldoni, produzione dello Stabile di Torino che ha voluto Marco Lorenzi alla regia e un cast di assoluto livello dove spicca la classe di un veterano dei palcoscenici come Nello Mascia. Giovedì 2 aprile quattro attrici del calibro di Lella Costa, Giorgia Cardaci, Orsetta de’ Rossi e Rita Pelusio saranno le interpreti di Ferite a Morte, testo scritto e diretto da Serena Dandini sul tema tristemente attuale del femminicidio. Dalla scorsa stagione il Teatro Comico è stato incorporato alla stagione teatrale e la chiusura della rassegna dell’Odeon sarà affidata, sabato 11 aprile, a Leonardo Manera con L’Ottimista, una personale rilettura del Candido di Voltaire.

Come detto, quest’anno Latisana ospiterà anche un appuntamento musicale fuori abbonamento. Giovedì 26 marzo la FVG Mitteleuropa Orchestra diretta dal M° Vram Tchiftchian si esibirà nel Concerto di Primavera su musiche, tra gli altri, di Brahms, Rossini e Verdi.

Ritornando alla stagione, la campagna abbonamenti si terrà al CIT – Centro Iniziative Teatrali con il seguente calendario: da lunedì 13 a venerdì 17 ottobre (dalle 15 alle 18) rinnovo degli abbonamenti della scorsa stagione; da lunedì 20 a venerdì 31 novembre nuove sottoscrizioni in orario di segreteria: lunedì, martedì e giovedì dalle 15 alle 17; mercoledì e venerdì dalle 11 alle 13. Dal 3 novembre inizierà, invece, la prevendita dei singoli biglietti. Sarà possibile prenotare i biglietti anche sul sito www.citlatisana.com o acquistarli on line su www.pointticket.it. Per ulteriori informazioni rivolgersi al CIT – Centro Iniziative Teatrali di Latisana, t. 0431.59288; info@citlatisana.com oppure all’ERT t. 0432.224211, info@ertfvg.it.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!