C’è attesa al Malignani per l’annuale incontro con la Pan

21 Febbraio 2016

UDINE. Gli studenti delle seconde classi della sezione Costruzioni Aeronautiche del Malignani attendono sempre con curiosità e impazienza di partecipare al progetto didattico firmato Fondazione CRUP ‘A Scuola con le Frecce Tricolori’ che, annualmente, si tiene nell’aula magna della scuola. In platea ci saranno anche le seconde di tutte le altre sezioni perché l’insegnamento che vi viene impartito tocca le corde più profonde dell’impegno, del rispetto della persona e delle regole, del senso del dovere andando oltre la specificità di uno specifico indirizzo scolastico.

Paolo G. De Maio Copyright 2010 All rights reserved“Siamo tutti frecce” recita lo slogan nella brochure di presentazione della PAN che accomuna piloti, tecnici e tutto il personale che permette alla squadra le straordinarie performance per cui è nota. La breve frase sottolinea il concetto che l’eccellenza non è del singolo ma della squadra, che passione e dedizione sono importanti, ma che i risultati si raggiungono grazie allo spirito di sacrificio, alla lealtà, alla responsabilità di appartenere a un gruppo e anche all’umiltà di mettersi al servizio dei suoi componenti. Nelle Frecce Tricolori neanche il solista lavora da solo ma è grazie ai cento tecnici e agli altri piloti – all’organizzazione – che può raggiungere la perfezione.

Al Malignani la PAN è una vivida testimonianza professionale che si riflette direttamente sulla materia di studio e integra il piano di alternanza scuola/lavoro, già forte del fatto che il patentino di Manutentore Aeronautico LMA rilasciato dall’Iti Malignani è riconosciuto in Europa e nel mondo e della collaborazione con Ryan Air, Alitalia-Ethiad, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ENAC e le aziende del settore, numerose in regione: Helica, Helicopters Italia, Selex Es, Elifriulia, Fly Sinthesis, Fly Evolution, Superjet International, Adria Air Service.

Il dirigente scolastico Andrea Carletti farà gli onori di casa all’Istituto Malignani e, dopo una dichiarazione del consigliere comunale Enrico D’Este, il presidente della Fondazione CRUP Lionello D’Agostini illustrerà il valore culturale dell’iniziativa, volta a consegnare, come sempre, un messaggio forte di incoraggiamento ai giovani. Occasione molto speciale, sarà presente il comandante della Pattuglia Acrobatica Nazionale Jan Slangen con uno dei piloti della formazione che entreranno nel vivo dell’argomento spiegando il segreto dell’alta professionalità della squadra con una presentazione visiva e un video, rimanendo poi a disposizione degli studenti per domande e approfondimenti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!