Casarsa: visita straordinaria a “ppp-pianopianissimo”

13 Novembre 2015

CASARSA. Domenica 15 novembre dalle 18.00 alle 19.30 è prevista un’apertura straordinaria del Centro Studi PPP di Casarsa, per soddisfare le numerose richieste di vedere e sentire l’opera che Michele Spanghero ha creato e realizzato in collaborazione con Cinemazero: “ppp-pianopianissimo”.

ppp-pianopianissimo_spanghero @csppp_foto elisa caldana_01L’installazione site-specific ha preso forma a partire dalle centinaia di ore di interviste audio di Gideon Bachmann a Pasolini conservate nell’Archivio di Cinemazero, che Spanghero ha selezionato e fatto risuonare all’interno della casa materna. Parallelamente, la voce del poeta friulano è stata assorbita dalla casa, obbligando lo spettatore ad entrare in contatto con la dimora dell’infanzia per poterne sentire il sussurro, grazie ad una scala: unico elemento quasi scultoreo presente, accanto ai libri di Pasolini disposti sul pavimento. La scala, quasi un simbolo del Pasolini sul set, qui diventa elemento di congiunzione tra poeta, artista e spettatore, a cui si chiede di salire, elevarsi, per poter cogliere gli estratti selezionati.

Il cortocircuito, tra l’acronimo di Pier Paolo Pasolini e la notazione musicale per indicare la dinamica sonora “piano pianissimo” che ne risulta, restituisce la parola viva alle mura materne e degli anni giovanili, attraverso l’intervento artistico. Fortemente apprezzato dai numerosi relatori e partecipanti presenti all’inaugurazione, avvenuta in concomitanza col convegno pasoliniano di studi internazionali promosso dal Centro Studi, “ppp-pianopianissimo” colpisce per la delicatezza dell’omaggio e la forza intrinseca dell’opera, che conferma la solidità del percorso artistico di Spanghero​. L’apertura straordinaria prevede anche la visita guidata in compagnia dell’artista.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!