Boschi e cascate, al cinema

10 Giugno 2013

GEMONA. Una serata di documentari naturalistici per scoprire le bellezze del gemonese e delle Alpi Carniche e Giulie. Mercoledì 12 giugno alle 21, al Cinema Sociale di Gemona, la Cineteca del Friuli presenta insieme al regista friulano Lauro Pittini due documentari, Orvenco – Un’escursione tra boschi e cascate e Il lago ritrovato – Storia, natura e tradizioni del Lago Minisini, prodotti dalla Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale. Il primo svela il fascino e le bellezze nascoste del torrente Orvenco. Pittini si muove alla scoperta delle sue sorgenti, sul monte Quarnan, incontrando cascate, gole, pozze d’acqua e antichi resti di opere umane: un lavatoio, un mulino, un castello. Nel secondo si assiste alla rinascita del piccolo specchio lacustre di Ospedaletto, il Lago Minisini, invaso negli anni dalla vegetazione e che grazie ad un’opera di riqualificazione ambientale della Comunità Montana torna a vivere ritrovando il suo incanto e il suo equilibrio naturale.

Dalle belle immagini di Pittini, capaci di far risaltare caratteristiche e colori del paesaggio prealpino si passa, senza allontanarsi di molto, alle riprese di Folco Quilici in Alpi Orientali: le Giulie, le Carniche, prodotto dalla RAI e dal CAI con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e parte della serie Le Alpi di Folco Quilici. La maestria e la passione di uno dei protagonisti del documentario cinematografico e televisivo italiano si uniscono alle migliori tecniche usate per rendere ancora più spettacolari gli scenari: riprese aeree d’alta quota, apparecchiature elettroniche per cogliere immagini del mondo animale, cineprese a passo singolo per registrare le magiche mutazioni della flora alpina.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!