Blues: gran finale

26 Agosto 2012

PORDENONE. Ultimo appuntamento per i concerti aperitivo delle 11 nell’auditorium di PArCo per l’Estate in Città con il Conservatorio Tomadini, domenica 26 agosto. Si tratta di un classico recital per flauto e pianoforte con brani originali per duo composti tra fine Ottocento e primi Novecento in Francia, Italia e Germania. La giovane concertista, Noela Ontani sarà eccezionalmente accompagnata al pianoforte dalla professoressa Fabrizia Maronese, docente allo stesso conservatorio. Ontani ha recentemente ottenuto un grande successo personale, classificandosi seconda nelle graduatorie di flauto e di ottavino, stilate a seguito delle relative audizioni di accesso all’Orchestra Nazionale dei Conservatori per il triennio 2012-2014. Il programma si compone della suite Suite op.34 n.1 di Charles-Marie Widor, Barcarola e scherzo di Alfredo Casella e Sonata Undine op.167 Carl Reinecke.

L’ingresso è libero, così come l’accesso alle due esposizioni in corso fino al 2 settembre “Arte per Tre generazioni” e “Contemporanea/mente”. L’offerta culturale di PArCo si completa con altri eventi collaterali dedicati sia ai piccoli che agli adulti. I prossimi sono in programma il 29 e il 31 agosto. Mercoledì 29 agosto, alle 17.00, per i bambini e la famiglie ci sarà il laboratorio didattico condotto da Julia Artico “Dall’albero alla scultura”: di fronte alle opere in sagome di legno ritagliate e semoventi realizzate dallo scultore Mario Ceroli, i giovani e meno giovani apprendisti scultori saranno guidati nella realizzazione di una piccola scultura in legno naturale con parti mobili, per il piacere di scoprire come in un albero possa celarsi un’opera d’arte. Venerdì 31 agosto, alle 17, ci sarà una visita guidata alle due mostre condotta dalla curatrice Isabella Reale. PArCo è aperto martedì al sabato, dalle 15.30 alle 19.30, la domenica dalla 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30. Chiuso il lunedì, info: info@artemodernapordenone.it, www.artemodernapordenone.it.

Dopo una settimana ricca di appuntamenti il Pordenone Blues Festival, organizzato da Pordenone Giovani col sostegno di Comune di Pordenone, Provincia e Regione, arriva al suo gran finale nel Parco di san Valentino, con ingresso libero. A fare gli onori di casa alle 18 sarà Max Prandi, con il progetto Cha Tu King, con la caratteristica formula priva di basso, che rende il suono della band scarno e torrido al tempo stesso, ispirato dal suo amore per il North Hill Mississippi Sound e per tutti gli artisti Down Home Blues. Max Prandi, storico bluesman nato e cresciuto nella fertile area della bassa padana, oggi è all’apice di una gloriosa carriera artistica può vantare collaborazioni con importanti artisti blues. Dopo di lui sarà la volta dei Vervet! Band croata guidata dal cantante chitarrista Denis Makin, che pesca a piene mani dalla tradizione rock blues anni ’70 e che sta per uscire con il suo primo album, basato sul sound “Old school rock’n’roll”: vigoroso, denso e graffiante, nella perfetta iconografia del rock blues balcanico. Gli altri componenti sono Boštjan Šepić al basso, Dušan Prosen, hammond organ/piano, Željko Kmet alla batteria.

La loro è l’unica data italiana così come quella dell’austriaca Meena Cryle, capace di mettere in musica le emozioni, sia sul palco che sull’ultimo disco “Feel me” appena pubblicato per la prestigiosa label Ruf Records. Il mondo artistico di Meena è molto ampio ed eclettico, ma sempre molto radicato nel blues. Gran parte del suo repertorio è composto da Meena e dal suo congeniale partner, Chris Fillmore, col quale forma un team raro da trovare nel panorama blues moderno: chitarrista sopraffino, gioca un ruolo fondamentale, non solo come membro della band, ma anche come supporto creativo dell’intero progetto.

Il gran finale è affidata a The Blues Band, punto di riferimento per il R&B in tutta Europa e raffinati interpreti del blues inglese. La leggendaria band è guidata dal, cantante-armonicista Paul Jones, già voce dei Manfred Mann (dopo aver declinato l’invito di Brian Jones a unirsi agli Stones nel 1962), conduttore radiofonico della BBC con un fortunato programma sul blues, attore di Broadway. Nella sua carriera ha cantato con Carlos Santana e suonato l’armonica con Tina Turner e la Royal Ballet Sinfonia. Il chitarrista Dave Kelly è l’altra colonna della band: ha suonato con Muddy Waters, Howlin’ Wolf, John Lee Hooker, diventando uno dei più richiesti chitarristi per le tournée europee di questi leggendari musicisti. Completano l’organico altri mostri sacri della scena British Blues: il batterista Rob Townsend, il bassista Gary Fletcher e il chitarrista Tom Mc Guinness (già membro dei Roosters, insieme ad un giovane Eric Clapton nel 1964). In caso di maltempo l’evento si terrà al Deposito Giordani.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!