Beethoven e Schubert secondo l’International Trio

16 Febbraio 2015

UDINE. Il 18 febbraio alle 20.30 al Teatro Palamostre di Udine è di scena l’International Trio formato da Takashi Shimizu al violino, Anton Niculescu al violoncello e Bertrand Giraud al pianoforte, tutti musicisti di carriera consolidata e di grande carisma. Lo straordinario Trio dedicherà la serata di mercoledì ai capisaldi di Beethoven con il Trio op.1 no.1 in Mi bemol maggiore e di Schubert con il Trio op.99 in Si bemol maggiore.

trio Shimizu, Niculescu, GiraudAnton Niculescu, acclamato per le sue interpretazioni di grande stile e profondità esecutiva, è un musicista voluto da Riccardo Muti, Claudio Abbado e direttori del panorama mondiale. È stato vincitore di vari concorsi e primo violoncello solista alla Scala di Milano, al Comunale di Firenze e al Bellini di Catania. Attivo concertista a livello internazionale, tiene numerosi recitals e prende parte come solista in concerti orchestrali e da camera nei più importanti teatri. Il pubblico ricorderà il suo recital solistico nella scorsa Stagione degli Amici della Musica, per la sua tecnica impeccabile, l’estrema cura del fraseggio e la grande semplicità di esposizione che ci ha regalato.

Takashi Shimizu vince a 9 anni l’All Japan Student Violin Competition, in seguito al quale debutta in televisione con la NHK Symphony Orchestra per il matrimonio del Principe H.I.M. Hitachi. Vincitore di altri premi in importanti concorsi come Jacques Thibaud, Carl Flesch, Granada e il Queen Elisabeth, si dedica anche alla musica cameristica suonando al fianco di Argerich, Menuhin, Fou Ts’ong, Gitlis, Gililov, Rudin e Maisky. Viene invitato a suonare con varie orchestre in Giappone, Romania, Ucraina, Corea e Italia e incide i più grandi capolavori di Brahms, Saint-Saens e Wieniawsky con la London Symphony Orchestra.

Bertrand Giraud, la cui evoluzione artistica è stata segnata da Canino, Zera e Delle Vigne, è vincitore di vari concorsi come il Flame e il Chopin Piano Competition (Texas). Apprezzato concertista in Europa, nelle Americhe, Giappone, Corea e Thailandia, collabora con numerose orchestre del panorama internazionale e suona con altri noti musicisti e gruppi da camera tra cui Amoyal, Canino, Pasquier, Demarquette e L’Octuor de France. Viene invitato regolarmente a New York dopo il suo debutto nel 2000 e si è esibito per France-Musiques, per la tv americana e italiana.

I biglietti per questo concerto sono disponibili presso la biglietteria del Teatro Palamostre un’ora prima del concerto. Anche mercoledì 18 febbraio sarà presente un servizio notturno di autobus che partirà dal Palamostre e permetterà al pubblico di raggiungere la propria abitazione con fermata a richiesta. Info: www.amicimusica.ud.it

Condividi questo articolo!