Artigiani e la Grande guerra Una mostra alla di Prampero

27 Febbraio 2015

06 - Dott.essa Seminara Dott. Tilatti Gen. B. RisiUDINE. Sarà inaugurata il 7 marzo alle 11 la mostra “L’artigianato artistico ricorda la Grande guerra”, frutto della collaborazione fra Confartigianato Udine e il comando della Brigata Alpina Julia. La mostra, che resterà aperta fino al 7 giugno nelle giornate di venerdì dalle 16 alle 19, di sabato e domenica dalle 10 alle 18 è stata presentata oggi nella sala ricevimenti della brigata alpina Julia dal presidente di Confartigianato Udine Graziano Tilatti, dal capo categoria del settore artistico di Confartigianato Udine Eva Seminara, del generale Michele Risi, dal tenente colonnello Umberto Salvador e da Enzo Cainero.

02 - Opere in esposposizione“Le opere di 29 artigiani artistici friulani – ha spiegato Eva Seminara – hanno preso spunto dalle fotografie e dalle lastre dell’epoca ritrovate recentemente tra i bauli e le valige dimenticate dalle figlie di Antonio Ciani, fotografo in Udine agli inizi del secolo. Il ritrovamento del fondo ha stimolato la creatività di diverse imprese della provincia di Udine: le botteghe friulane con i loro maestri hanno letto e reinterpretato aspetti sociali, civili, storici legati alla Prima guerra mondiale con la creazione di manufatti in legno, carta, ferro, oro, filati, pietre per ricordare la Grande guerra, un evento che ha cambiato la storia dell’Europa e nello stesso tempo essere da monito per i giorni nostri”.

03 - Opere in esposizioneIl presidente Tilatti, dopo aver ringraziato il dott. Enzo Cainero per l’interessamento e la brigata Julia per l’ospitalità, ha messo in evidenza come “l’artigianato abbia mille volti e mille possibilità di reinventarsi e di rigenerarsi mantenendosi sempre fedele alle proprie origini, cioè al saper fare. Dalle foto d’epoca di un artigiano vissuto lo scorso millennio – ha aggiunto – oggi maestri dell’artigianato artistico creano opere in memoria dei caduti della Grande Guerra. E’, un filo che si riannoda e si rinnova continuamente”.

Il generale Risi, che ha ringraziato il dott. Cainero e soprattutto Confartigianato Udine per aver sviluppato così bene il progetto e per aver scelto la caserma di Prampero per l’evento, ha spiegato come anche questa mostra rientri in un processo più ampio di consolidamento ed ulteriore integrazione della brigata nel tessuto sociale, economico e civile del Friuli”.

05 - Opere in esposzioneLe 29 aziende artigiane: Adelia Di Fant, L’Oca Bianca e altre Storie, NAKA Decorazioni di Nicola Tuniz, Legatoria Moderna di Eva Seminara, Legatoria Ciani Giovanna di Mattiuzzo Paola, C.I. Ceramiche Artistiche di Chiara Iardino, Emozioni by Gloria de Martin, Off. Artigiana F.lli Pilutti snc, Giochi di Luce di A. Chiarandini, Piero De Martin, Creagioielli di Claudia Melchior, Pellegrina Gioielli di Anna Di Vora, Photolife di Gianni Strizzolo, Fucina Longobarda Mazzola, Mosaici Marcuzzi di Rudi Marcuzzi, Mirella Canciani, La Torre di Margherita Cozzi, Arteviva di Liviana Di Giusto, Benedetto di Benedetto R. & c. s.n.c., L’Orafo di Mauro Tamburlini, Il Fiore Dipinto di Selene Del Ross, Il Vento e il Sole di Francesca Comello, Maiero Ivano sas, Mosaici Cancian Cristina, Casa Patch di Barbara Marini, Studio Creativo di Fabio Comelli, Pelletterie Mosolo di Laura Mosolo, F.lli Rossitti, De Antoni Carnia di Maria Teresa De Antoni.

Condividi questo articolo!