Arriva il burlesque

22 Marzo 2012

L’Anà-Thema Teatro presenta il Cabaret Burlesque Show con due appuntamenti, sabato 24 marzo alle 21.30 e domenica 25 alle 19.00 e alle 21.30, al Ristorante Astoria Italia di Piazza XX Settembre, a Udine, trasformato per l’occasione in un “Petit Moulin Rouge”. Ma che cosa vedrete? Immaginate una sera a teatro. Lustrini, ventagli, boa di struzzo e bustini. Una piccolo orchestra, un contrabbasso, la batteria e una tromba che ricreano le note di pezzi culto che vanno dai primi anni del novecento con “Gigolette” fino agli Anni settanta con “Fever”, passando da “Why don’t you do right” (nella versione di Peggy Lee) a “Camminando sotto la pioggia” di Gigliola Cinquetti. Meravigliose donne che cantano, ballano, si spogliano senza svestirsi con ironia e sensualità portando la trasgressione lontana dalla volgarità a cui troppo spesso ci hanno abituati. Sono gli anni ruggenti del varietà, come ha scritto qualcuno; l’essenza di uno spettacolo mai banale come hanno scritto altri. È il Cabaret Burlesque che attraverso citazioni, rivisitazioni, musica e video non vuole fare un resoconto filologico di ciò che è stato il movimento, ma semplicemente ridare vita, attualizzandolo, un genere che ha divertito e riempito le sale teatrali di tre continenti, e che sta tornando in auge proprio per il suo modo di essere parodia fine a se stessa, senza la pretesa di insegnare al pubblico alcunché, ma di condividere una magica serata un po’ vecchio stile, di riconquistare sapori di cui ci stiamo dimenticando.

Protagonista sarà Eve La Plume, la Regina del Burlesque. Eve si è ormai conquistata il posto come la più importante attrice italiana di Burlesque, grazie al suo erotismo sottile, condito da verve, ironia, e soprattutto da tanto stile ed eleganza. Come uscita da un quadro di Toulouse-Lautrec, Eve, tra le prime in Italia a dare vita al new burlesque, ci accompagna nella Parigi dei primi anni del secolo scorso. Le numerose partecipazioni televisive, dal Chiambretti Night fino Alle falde del Kilimangiaro nonché la sua partecipazione al Summer Jamboree o a Il Ballo del Doge del Carnevale di Venezia, l’hanno resa famosa anche tra il grande pubblico. Eve ammicca, sorride, seduce.

Una delle prime rappresentazioni burlesque risale alla metà del 1600: nato in Inghilterra per parodiare gli spettacoli che andavano in scena all’epoca, si accosta successivamente a tematiche sociali e politiche. Il burlesque si evolve sempre fino a divenire nel XIX secolo, negli USA e in Gran Bretagna, uno spettacolo che parodiava il mondo, le abitudini e i passatempi dell’aristocrazia e dei ricchi industriali, per divertire le classi meno abbienti. C’era una trama, per quanto esile; delle canzoni, dei numeri di ballo, tanta comicità. Ma, per mantenere vivo l’interesse del pubblico, già negli anni 1870 i fautori degli spettacoli non si facevano scrupoli a mettere sul palco anche qualche donna poco vestita. Il periodo aureo del burlesque si può inquadrare dalla fine dell’Ottocento alla prima guerra mondiale, mentre nei decenni seguenti venne introdotto lo strip-tease e aumentarono le esibizioni di nudi scenici. In Italia già dagli Anni trenta fino a tempi più recenti è stato possibile trovare similitudini del burlesque nell’arte del mimo e nel trasformismo di Leopoldo Fregoli nel teatro di rivista e di Ettore Petrolini nell’avanspettacolo, e poi nel cinema e nel teatro leggero (fino a Gigi Proietti e Paolo Villaggio). Ma dagli anni ‘90 il new Burlesque, riscoperto anche all’interno dello showbiz americano, ha portato sul palcoscenico vere e proprie dive, interpreti di provocanti esibizioni. Il Cabaret super sexy anni ’40-’50 che propone sexy spogliarelli Vintage, mai volgari.

Con Eve La Plume ci saranno Susanna Gozzetti (Coco La Nuit), Federico Sirianni (chitarra), Roberto Calcagno (tromba), Paolo Marasso (contrabbasso) e Federico Bonelli (batteria).  Ideazione Elisa D’Andrea. Testi Alessandro Barbini. Arrangiamenti Mirko Barbieri. Costume Neva Viale. Trucco Loredana Caldarola. Parrucco Daniela Calleri. Consulenza artistica Marina Petrillo. Direzione tecnica Massimo Calcagno. Sarta Marisa Mantero. Produzione del Teatro della Tosse, Genova. Per info e prenotazioni tel 3453146797 / 04321740499 e-mail:info.anathema@gmail.com. www.anathemateatro.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!