Armonie a Tarcento

15 Settembre 2013

TARCENTO. Si intitola Armonie la proposta di concerti a Tarcento nella Villa Moretti il 15 e il 22 settembre, a ingresso libero. Il primo appuntamento si intitola Dipingendo Bach – Tre Suite raccontano una storia ed è per Domenica 15 Settembre alle 18. Un violino magico – Virtuosismo e poesia è invece il tema di Domenica 22 Settembre (sempre alle 18).

Luca Provenzani (violoncello) ed Enrico Guerrini (pittore) daranno vita alla prima performance. Un eccezionale concertista, primo violoncello dell’Orchestra Regionale della Toscana, e un estroso artista, diplomatosi con il massimo dei voti e la lode presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, saranno i protagonisti di uno straordinario spettacolo di pittura e musica: l’originalità del progetto sta nel proporre tre Suite di Bach che narrano una storia compiuta attraverso tre quadri divisi nei tempi e nelle danze delle Suite, creando una rara complicità esecutiva musicale e pittorica. Il pittore, infatti, dipinge in tempo reale i quadri seguendo la struttura e l’andamento della musica. Il violoncellista, a sua volta, interpreta la pagina musicale ispirandosi al divenire della pittura. Tra i due artisti si stabilirà un legame ritmico e scenografico unico. Alla fine delle tre esibizioni gli artisti condivideranno il percorso tracciato dalla musica e dai tre quadri con il pubblico, evidenziando la struttura architettonica ed i momenti interpretativi.

Patrizio Scarponi, primo violino de “I Filarmonici di Roma” – Orchestra fondata e diretta dal maestro Uto Ughi – accompagnato dal pianista Giuseppe Pelli (che collabora stabilmente con artisti del calibro di Katia Ricciarelli e Lya de Barberiis), esibirà le sue doti virtuosistiche la domenica successiva in un affascinante repertorio culminante nella celeberrima Sonata “La Primavera” di Beethoven. Il duo Scarponi-Pelli ha al proprio attivo una brillante e consolidata carriera concertistica ventennale, svolta in Italia e all’estero, nei Teatri e per le Società di Concerti più prestigiose. In programma, oltre a Beethoven, pagine di Mozart, e Vitali-Respighi, per un imperdibile appuntamento all’insegna della grande musica.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!