Arie del melodramma

16 Luglio 2012

GRADO. Dopo il grande successo ottenuto la scorsa settimana dal “Barbiere di Siviglia”, il secondo appuntamento di “Musica a 4 Stelle”, in programma lunedì 16 luglio nella Basilica di Santa Eufemia con inizio alle 21.15 sarà interamente dedicato al melodramma ma in particolare al florilegio delle più celebri arie italiane tratte da opere quali Tosca, Boheme, Trovatore, Madama Butterfly e molte altre ancora, in un crescendo di emozioni che hanno reso l’opera italiana assoluta trionfatrice nei principali teatri del mondo. I cosiddetti “Galà dell’Opera” nascono dall’esigenza di mettere in mostra le capacità vocali dei cantanti lirici che – musicalmente – si confrontano attraverso duetti e terzetti con il repertorio virtuoso, ovvero con i passi più rappresentativi delle singole opere, ma soprattutto cercando nelle stesse i lati più intensi. Per la serata gradese saranno tre i cantanti che si esibiranno: il tenore Enrico Pertile, il baritono Pier Zordan e il soprano Chiara Isotton, una delle rivelazioni della grande lirica italiana orami autentica star nei più prestigiosi teatri. Ogni aria sarà quindi scelta tra le più rappresentative tratte dal repertorio italiano e quindi di Gioacchino Rossini, Overture da Il Barbiere di Siviglia; di Giacomo Puccini, “O mio babbino caro” da Gianni Schicchi; “O Mimì, tu più non torni” e “Che gelida manina” da Boheme, e poi ancora le verdiane “La donna è mobile” oltre alle immancabili “Nessun dorma” e “Lucean le stelle”. Tutti e tre i protagonisti della serata sono considerati tra i migliori artisti italiani del momento, richiesti quindi da importanti Enti lirici internazionali, ma anche l’accompagnamento strumentale può essere definito di tutto rispetto con la presenza della piccola orchestra “Harmonia Mundi”” guidata da Antonio Galligioni. L’ingresso sarà libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!