Aprile al Conservatorio si chiude con le percussioni

26 Aprile 2015

UDINE. Il cartellone di aprile dei “Concerti e Conferenze” del Conservatorio di Udine si concluderà martedì prossimo 28 aprile alle 20.30 in sede, sala Udienze, con il concerto dell’Ensemble di Percussioni del Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso. La sesta edizione del “FestivalPercussioni”, concomitante con l’Anno internazionale della Luce 2015 proclamato dall’Unesco, propone la prima tappa itinerante a Udine dopo il successo dell’anteprima concertistico tenuto a Zugliano dai percussionisti del Conservatorio di Udine coordinati dal prof. Roberto Barbieri e la successiva, fondamentale esperienza concertistica e formativa internazionale attuata da docenti e studenti di Udine, Cesena, Campobasso Pamplona e Salerno durante i quattro giorni trascorsi a Campobasso.

L’ensemble di percussioni di Campobasso, dedito allo studio della letteratura del Novecento e delle nuove frontiere della musica contemporanea con il coordinamento dei docenti Giulio Costanzo e Cristoforo Pasquale, proporrà, con la collaborazione di giovani strumentisti dei conservatori di Udine (Alessio Benedetti, Giacomo Salvadori e Francesco Tirelli) e Trieste e la direzione di Giulio Costanzo, un articolato e suggestivo programma che inizierà da Fuga BWV 878 n. 11 per due marimbe e due vibrafoni di Johann Sebastian Bach (trascrizione di Piermarino Spina) e proseguirà con un creativo intinerario all’insegna della più attuale sperimentazione, comprendente Amores II (1943) di John Cage, Specchio (2003) di Luigi Marinaro, Trio per uno (1984) di Nebojša Jovan Živković, Plenitude (2015) di Raffaele Bellafronte e Studio da concerto (2006) di Fabian Perez-Tedesco, per concludere con Concerto for Marimba and Percussion Ensemble (1990) di Ney Rosauro. Il concerto, realizzato con il sostegno di Regione e Fondazione CRUP, prevede il ritiro di un biglietto gratuito disponibile in conservatorio a partire dalle 10 di martedì prossimo.

Condividi questo articolo!