Appuntamenti con il teatro a San Vito al Tagliamento

18 Ottobre 2015

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. È stata presentata, nella Sala degli Stucchi del Palazzo Comunale, SanVitoTeatro, la stagione teatrale realizzata congiuntamente dal Comune di San Vito al Tagliamento e dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia. Il sindaco Antonio Di Bisceglie, il consulente per la cultura Angelo Battel e il direttore dell’ERT Renato Manzoni hanno illustrato al pubblico e alla stampa il cartellone, che da novembre ad aprile animerà il palcoscenico dell’Auditorium Centro Civico e, per una data, anche l’Antico Teatro Sociale Arrigoni.

Uno degli spettacoli più apprezzati da pubblico e critica nelle ultime stagioni aprirà il cartellone giovedì 19 novembre. Parliamo di Ferite a morte, la drammaturgia a quadri sul tema del femminicidio scritta e diretta da Serena Dandini e affidata all’interpretazione di quattro artiste note al pubblico teatrale e televisivo: Lella Costa, Orsetta de’ Rossi, Giorgia Cardaci e Rita Pelusio. Giovedì 26 novembre due stelle internazionali come Adrian Aragon e Erica Boaglio, accompagnati dal Quintetto I Fiori Blu, trasformeranno l’Auditorium sanvitese in una milonga per Mitico Tango, un viaggio nella storia di questo appassionante ballo. Mercoledì 2 dicembre sarà la volta di una commedia dalle forti connotazioni filosofiche: Il visitatore di Éric-Emmanuel Schmitt che Valerio Binasco dirige affidandola ad Alessandro Haber e Alessio Boni nei ruoli, rispettivamente, di Sigmund Freud e dell’Onnipotente.

Il vizio dell'arte

Il vizio dell’arte

A San Vito il Teatro dell’Elfo è da tanti anni di casa e anche in questa stagione non poteva mancare una tappa nella Destra Tagliamento per la nuova produzione della premiata ditta Ferdinando Bruni – Elio De Capitani: Il vizio dell’arte di Alan Bennett andrà in scena martedì 12 gennaio. Sempre a gennaio, il 23, sarà la volta di un altro amico di San Vito – Moni Ovadia – che il pubblico potrà apprezzare in Adesso Odessa. Sabato 20 febbraio la serata sarà dedicata alla comicità in salsa friulana, quella preparata da Fabiano Fantini, Claudio Moretti ed Elvio Scruzzi che in S-Glaçât saranno alle prese con il ritrovamento di un antico guerriero ibernato. E se fosse ancora vivo? Domenica 6 marzo sul palco dell’Auditorium Centro Civico saliranno Antonella Questa, Giuliana Musso e Marta Cuscunà impegnate in Wonder Woman, significativamente sottotitolato “reading su donne, denaro e super poteri”.

Sabato 19 marzo Serena Sinigaglia dirige Tre Alberghi, intenso testo di Jon Robin Baitz che sembra scritto appositamente per esaltare le doti interpretative di Francesco Migliaccio e Maria Grazia Plos. Prima del finale di stagione ci sarà spazio per uno spettacolo dedicato alle scuole con protagonista ancora una volta il Teatro dell’Elfo. Elena Russo Arman ha scritto, diretto e interpreterà Shakespeare a merenda, spettacolo che sarà all’Antico Teatro Sociale Arrigoni in doppia replica lunedì 21 marzo. SanVitoTeatro chiuderà il sipario sulla stagione 2015/2016 con uno degli appuntamenti più attesi, quello con la comicità di Enzo Iacchetti e Giobbe Covatta, qui nelle vesti di due ospiti di una struttura psichiatrica “costretti” ad affrontare la vita fuori dall’istituto. Matti da slegare è il titolo di questa pièce di Axel Hellstenius che arriverà a San Vito sabato 2 aprile.

Infine, anche quest’anno le scuole superiori saranno coinvolte attraverso il progetto Adotta uno spettacolo curato dall’Associazione Thesis.

Accanto alla stagione di prosa, confermate anche le attività per le famiglie e per i bambini. Nell’ambito della rassegna diffusa Piccolipalchi, domenica 10 gennaio l’Auditorium Centro Civico ospiterà lo spettacolo L’Armandone della Pimpa del Teatro dell’Archivolto dedicato ai bambini dai 4 anni in su, mentre domenica 28 febbraio sarà la volta de Il circo delle nuvole con l’artista Gek Tessaro per i bambini dai 5 anni. Entrambi gli spettacoli andranno in scena alle 17. Proseguirà inoltre la consueta attività di spettacoli e laboratori di teatroescuola, la sezione dell’ERT dedicata all’educazione ai linguaggi del Teatro e dello spettacolo dal vivo.

La campagna abbonamenti si è aperta il 15 ottobre al Punto IAT: rinnovo abbonati stagione 2014/15 dal 22 al 25 ottobre (10.00/12.30 e 15.00/18.00); cambio posti il 26 e 27 ottobre dalle 10.00 alle 12.30; dal 29 ottobre sarà aperta la sottoscrizione per i nuovi abbonati in orario di apertura dell’ufficio IAT. Invariati i prezzi degli abbonamenti: intero 125 euro, ridotto 100 euro, ridotto studenti 60 euro.

Condividi questo articolo!