Aperte le prevendite per il concerto dei Marta Sui Tubi

23 Ottobre 2016

TOLMEZZO. Marta sui Tubi, una delle band più amate nel panorama indipendente nazionale, sceglie il Friuli Venezia Giulia come prima tappa del nuovissimo tour invernale “LoStileOstile”. Venerdì 4 novembre, alle 21, il meno etichettabile dei gruppi italiani, fondato dai marsalesi Giovanni Gulino e Carmelo Pipitone, porterà la sua dirompente carica espressiva sul palcoscenico del Teatro Candoni di Tolmezzo, che ospita nuovamente un evento di pregio, dopo il sold out del concerto di Roberto Vecchioni a maggio. Biglietti in prevendita online su Ticketone, Vivaticket e circuiti collegati, oltre che alla Corte del Libro di Tolmezzo e all’Angolo della Musica di Udine.

martasuitubi11Il recentissimo e incandescente disco “LOSTILEOSTILE”, che i Marta Sui Tubi presentano a Tolmezzo assieme ai successi più famosi della loro decennale carriera, è il sesto ed è uscito in aprile, dopo tre anni dal precedente “Cinque, la luna e le spine” (che conteneva “Vorrei” e “Dispari”, con i quali il gruppo ha partecipato al Festival di Sanremo nel 2013). Il progetto discografico, una sorta di concept album auto prodotto e finanziato tramite il crowdfunding sulla piattaforma Musicraiser (della quale Gulino è uno dei fondatori), contiene tredici canzoni che colpiscono per la varietà delle sonorità esplorate e per i testi, sempre graffianti, ironici, a volte demenziali, sul tema dell’incontro e che mettono a confronto sentimenti come l’amicizia, l’amore e piccoli e grandi stati d’animo e timori, verso l’ignoto, il futuro, la morte, in un’incessante ricerca di una possibile via di fuga.

Il ritorno all’architettura essenziale del trio, formazione “storica” della band siciliana, sembra essere un’evoluzione stilistica necessaria per rimanere fedele a se stessa. Sul palco tolmezzino, Giovanni Gulino alla voce, Carmelo Pipitone, voce e chitarra e Ivan Paolini alla batteria, per un sound rinnovato nel quale confluisce tutto il cammino sin qui fatto, attualizzandone le forme e confermando lo spirito indomabile e controcorrente, sempre.

Partenza all’insegna della musica alternativa, quindi, per MusiCarnia, la nuova rassegna firmata Euritmica e sostenuta dalla Regione, dai comuni aderenti al progetto e da LegaCoop Fvg, con la collaborazione del consorzio Carnia Welcome, ricordando anche la prossima performance di Hybrida Light Show e DJ Tubet, che il 29 ottobre alle 20 in Piazza Zona Libera 1944 ad Ampezzo (ingresso libero), esploreranno nuovi linguaggi dell’arte, trasformando gli spazi, in tempo reale, attraverso la luce, i colori, i suoni, dal vivo e attraverso Dj set, nel solco dei lightshow degli anni ’60. DJ Tubet, conosciutissimo rapper friulano, ha una conoscenza profonda della cultura Hip-Hop, che contamina con altri generi musicali, tra cui il dub, il reggae, la world, estendendo i suoi confini verso il funky-jazz e la musica friulana.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!