Animazione e anziani

3 Novembre 2014

UDINE. Venerdì 7 novembre, ore 17.30, alla Libreria Friuli (via dei Rizzani,1 Udine) Donatella Basso presenta “Il ‘viaggio’ come strumento di animazione (Franco Angeli Editore). Intervengono: Orietta Pagnutti, formatrice e Otello Quaino, Associazione ALICe.

libIL LIBRO. La vita in una residenza per anziani va resa degna di essere vissuta. L’animazione può fare molto perché ciò accada. Secondo l’Approccio Capacitante, ideato dal prof. Vigorelli, fondatore del Gruppo Anchise di Milano, bisogna punteggiare la quotidianità con momenti di felicità possibile, offrendo a ciascuno la possibilità di manifestare le competenze elementari senza sentirsi in errore. Il tema del viaggio è, nell’esperienza dell’autrice, ricco di occasioni che permettono ai residenti nelle case per anziani di parlare e farsi conoscere per quello che sono e sono stati, rivelando aspetti molteplici della loro identità.

Questo libro nasce da un’esperienza di animazione concreta e pluriennale condotta nella residenza per anziani “La Quiete” di Udine, con il contributo dei volontari dell’Associazione ALICe, Associazione Lotta Ictus Cerebrale, coordinati dalla stessa autrice. Si propongono sei “viaggi” attraverso immagini, video, musiche e cibi, in città note e ricche di motivi d’interesse, cui si aggiunge una proposta di esplorazione del luogo ove si trova la struttura in cui si svolgono gli incontri. La parte operativa è preceduta da alcuni capitoli in cui si trova una definizione dell’animazione stessa, si descrivono i supporti teorici della proposta e si danno suggerimenti utili per metterla in atto. Il libro è rivolto agli operatori che, trovandosi a organizzare momenti d’incontro tra gli ospiti, avvertono l’utilità di un percorso strutturato, pur con ampi margini di personalizzazione e flessibilità. Consultando il sito www.ideanimare.it il lettore troverà una ricca selezione di materiali esemplificativi da utilizzare durante la conduzione dell’animazione.

Donatella Basso, psicologa-psicoterapeuta lavora a Udine come libera professionista. È consulente per l’Associazione ALICe, responsabile della sede udinese della SIPAA, Società Italiana Psicologia Adulto e Anziano, conduttrice di Gruppi ABC (metodo di autoaiuto per familiari di malati di alzheimer). Si occupa di progettazione di percorsi di prevenzione del decadimento cognitivo per anziani, come il progetto CamminaMenti, le menti in cammino, attualmente in atto nel Comune di Udine all’interno del Progetto OMS “Città Sane”.

Condividi questo articolo!