Alle frontiere della musica

22 Settembre 2014

UDINE. Mercoledì prossimo, 24 settembre alle ore 18.00, il Conservatorio “Tomadini” di Udine si farà portavoce in esclusiva di un recente progetto di fusione di innovative esperienze compositive e audiovisive nato nell’ambito del FEX-Festival Internazionale di Musica e Danza di Granada grazie all’impegno di due docenti del Conservatorio Superiore di Musica “Victoria Eugenia” di Granada, il sassofonista Rubén Caballero Ortega e il compositore Alejandro Gómez Lopera, ospiti del Conservatorio di Udine grazie alla collaborazione con l’istituzione spagnola nell’ambito del Progetto ERASMUS.

Il progetto “Novum Sonis”, laboratorio mirante ad approfondire senza pregiudizi la musica d’oggi attraverso la fusione delle possibilità timbriche del saxofono con le arti audiovisive, rappresenta uno dei percorsi estetici più coinvolgenti e radicali dell’universo artistico contemporaneo, percorso realizzatosi grazie alla profonda esperienza acquisita nel settore dai due giovani musicisti, la cui recente collaborazione è frutto di esperienze creative e interpretative personali di assoluto valore. Il concerto udinese proporrà pagine di alcune tra le più innovative personalità della musica europea d’oggi, Jesús Villa-Rojo, Betsy Jolas, Jacob TV (ter Veldhuis) e dello stesso Alejandro Gómez Lopera, attualmente docente di Composizione Elettroacustica, senza dimenticare un omaggio all’Italia con le profetiche intuizioni di Giacinto Scelsi.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!