Alla riscoperta di un Veneto che rischia di scomparire

25 Giugno 2015

SACILE. Dopo l’applauditissima serata inaugurale con le storie della Grande Guerra di Norina Benedetti, vibrante interprete della pièce “Scufute rosse”, la Verde Contrada di Vistorta, alle porte di Sacile, offre nuovamente il palcoscenico alla rassegna del Piccolo Teatro “Scenario d’Estate” con il secondo appuntamento di giovedì 25 giugno.

STORIE DE CASA NOSTRA3Alla ribalta lo spettacolo “STORIE DE CASA NOSTRA”, una produzione del Teatro dei Pazzi di San Donà di Piave, creata ed interpretata da Giovanna Digito, una delle attrici più versatili ed intriganti del Nordest, insieme al Maestro fisarmonicista Dante Borsetto. Recitazione, canto e musica per un progetto originale, nato da un’approfondita ricerca storico-letteraria condotta nelle terre del Veneto alla ricerca di miti, storie e tradizioni, ma anche di autori e voci contemporanee, che a quelle vite hanno dedicato pagine, scorci e visioni poetiche. È un viaggio dentro le proprie radici, in un mondo che in gran parte è scomparso o sta per scomparire, un ripensamento ai quei valori che il ritmo frenetico dei nostri tempi rischia di farci dimenticare. Poesie, prose, racconti e canzoni ora vivaci e intensi, ora leggeri e sorridenti, sanno dare nobiltà letteraria ad una lingua dialettale capace di dipingere dal vero un territorio e l’anima dei suoi abitanti.

Inizio spettacolo alle 21.15: ingresso libero, con allestimento al coperto sul posto in caso di maltempo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!