Affermazione internazionale di Mario Pagotto (Tomadini)

27 Ottobre 2014

Mario PagottoUDINE. Mario Pagotto, titolare dal novembre 2011 di una cattedra di Composizione al Conservatorio di Udine, ha colto una straordinaria affermazione internazionale con la recente composizione Catalogus Galileii per voce, clarinetto, quartetto d’archi e pianoforte a quattro mani. Dedicata all’assieme statunitense Virtuoso Soloist Ensemble e promossa dalle Edizioni Musicali Rai trade, la composizione ha avuto la prima esecuzione assoluta alla Recital Hall della Boston University da parte del mezzosoprano Vera Savage e del gruppo a cui è stata dedicata; dopo la replica al Klavierhaus at le Parker Meridien di New York, è già stata programmata un’ulteriore esecuzione a New York il 9 novembre. Il lavoro celebra la personalità di uno dei più geniali astronomi, filosofi, matematici e musicisti della storia dell’umanità in occasione del 450° anniversario della nascita, articolandosi in cinque sezioni strumentali (Linear Motion, Fantastic Tides, Mountains of the Moon, Crazy Pendulums, Galilean Moons) che ripercorrono altrettante fasi della ricerca di Galileo, e culminando con carattere quasi teatrale in Aria of the Renounce, nella quale la voce intona il testo autobiografico dell’abiura di fronte al tribunale della Santa Inquisizione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!