Acrobazie, anche d’amore

10 Dicembre 2014

PORDENONE. Portare il teatro sempre piú vicino alle persone, sia su uno dei palchi piú prestigiosi della città (quello dell’Auditorium Concordia) che nei vari quartieri, invitandole a “migrare culturalmente”: continua a Pordenone, fedele a questa sua filosofia, Frescoteatro Social, la rassegna teatrale curata direttamente dagli artigiani del teatro pordenonese.

Nando e Maila - Scon#FFDD63Tocca a EtaBeta Teatro proporre il terzo appuntamento della rassegna: venerdì 12 dicembre alle 21 si torna di nuovo all’auditorium Concordia con la compagnia Nando & Maila in “Sconcerto d’Amore”. Sul palco questo concerto-spettacolo comico con acrobazie aeree e giocolerie musicali grazie all’affiatato duo Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani. I due interpretano una coppia di artisti: musicista eclettico lui e attrice-acrobata lei eternamente in disaccordo sul palcoscenico come nella vita. La struttura usata per le acrobazie si trasforma abilmente in strumenti musicali dando vita a uno spettacolo unico, per la regia di Luca Domenicali, la collaborazione artistica di Marta Dalla Via e Carlo Boso e l’adattamento internazionale di Adrian Schvarzstein.

Il prossimo appuntamento con la rassegna, per la sua parte Underground che viene allestita di volta in volta in un diverso quartiere pordenonese, sarà il 19 dicembre nella sala de Il Fiume di via Torricella a Pordenone con lo spettacolo “Groppi d’amore nella scuraglia” di Tiziano Scarpa con Silvio Barbiero. Regia di Mirco Caldiron. In scena la compagnia I carichi sospesi di Padova.

Frescoteatro Social proseguirà fino a marzo 2015: in programma un viaggio tra i generi e i registri del teatro artigianale contemporaneo, da quello comico a quello più impegnato, grazie all’organizzazione in ottica di piena condivisione tra EtaBeta Teatro, Scuola Sperimentale dell’Attore e Coordinamento Operatori Teatrali Pordenone, con la partecipazione anche di Molino Rosenkranz. A sostenere il progetto innanzitutto la Provincia di Pordenone e, per il programma Underground rivolto ai quartieri cittadini, la Regione Friuli Venezia Giulia. Il tutto con il patrocinio del Comune di Pordenone.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!