Abitare a Calvinopolis

5 Agosto 2012

L'Oratorio di San Bernardino

PORDENONE. Lunedì 6 agosto con Itineraria nell’Estate in Città si va alla scoperta del borgo di Roraigrande, con appuntamento davanti all’oratorio di San Bernardino, annesso a Villa Rigutti Policreti, in via Tessitura 17. L’oratorio è adornato da pregevoli affreschi, attribuiti a Giovanni Maria Zaffoni, detto “Il Calderari”. Nelle vicinanze si trovano i laghetti di Rorai e le antiche strutture del cotonificio pregevole esempio di archeologia industriale. Ripristinata nel Novecento, la chiesa parrocchiale di San Lorenzo nel borgo di Rorai Grande, seconda tappa della visita, conserva un importante nucleo cinquecentesco, costituito dall’abside affrescata da Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto “il Pordenone”, e dal Pomponio Amalteo, il suo maggiore allievo. Il percorso si concluderà davanto alla casa natale di Michelangelo Grigoletti. La partecipazione è libera, gli spostamenti avvengono con mezzi propri.

Alle 21 nel Chiostro della Biblioteca Civica prende il via in seno all’Estate in città il ciclo teatrale “Calvinopolis – Il simbolo della città in Italo Calvino – Azione scenica in 4 “luoghi”, nuovo progetto curato dal Teatro della Sabbia in collaborazione con Romeo Crapiz, autore del testo teatrale, e con la stessa Biblioteca Civica di Pordenone che ne ospita il debutto.Lo spettacolo, che viene proposto come lettura e azione scenica, si ispira agli schemi delle Sacre Rappresentazioni di stampo medievale e segue il filo rosso della tematica legata alla città cara a Calvino. Vari sono gli spunti di riflessione per lo spettatore su aspetti significativi del mondo calviniano e sono, per citarne solo alcuni: l’aspetto fantastico e immaginifico, la concezione architettonica, urbanistica ed estetica care all’autore. A dar voce ai personaggi multiformi narrati dal grande scrittore italiano e inanellati dall’autore del testo teatrale, saranno Caterina Comingio, Vincenzo Muriano e Maurizio Perrotta introdotti ogni sera dalle parole di Romeo Crapiz procedendo via via in un’immersione giocata su parole e suoni evocati dalle improvvisazioni alla tromba di Giovanni Maniago. Lunedì 6 agosto verranno presentati i luoghi 1 e 2, lunedì 13 agosto i luoghi 3 e 4 e lunedì 20 agosto ci sarà lo spettacolo, intero. Ingresso libero.

Il Cinema Sotto le Stelle di Cinemazero per l’Estate in Città lunedì 6 agosto propone in piazzetta Calderari alle 21 “Lorax”, bella fiaba ecologista ispirata a Lorax, il guardiano della foresta, quarto libro dello scrittore per l’infanzia Dr. Seuss, ad arrivare sul grande schermo. Dr. Seuss è autore di universi problematici, colorati, demenziali e sottilmente politici sempre diversi, ogni storia un mondo a sé che riflette tematiche particolari. In Lorax la matrice è l’ecologismo, tema scontato oggi ma molto meno quando nel 1971 la prima edizione del libro fu editata e criticata proprio per queste ragioni. Ad occuparsi della trasposizione sono Chris Renaud e Kyle Balda della Illumination Entertainment, con l’occhio supervisore del produttore Chris Meledandri, già responsabile per la Blue sky di un’altra trasposizione in computer grafica da Dr. Seuss: Ortone e il mondo dei Chi.

Il pregio di quest’avventura ecologista è il modo in cui, preservando la sottile satira di Dr. Seuss, riesce a trattare con serietà, rispetto e onestà intellettuale il proprio pubblico d’elezione. Con un umorismo a tratti devastante per tempismo, trovate, ritmo e anticonvenzionalità, la Illumination Entertainment porta in sala un tour de force di dialoghi, corse e canzoni che non ricorda niente di già visto e nel divertire sembra essere il primo a divertirsi. Ingresso libero, previo ritiro biglietto d’accesso dalle 20, in caso di maltempo si va in Sala Grande.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!