A Sacile riparte Scenario. C’è anche un omaggio a Eduardo

14 Gennaio 2016

Eduardo-De-FilippoSACILE. Tutto pronto al Teatro Ruffo di Sacile per la nuova edizione di “Scenario”, la Stagione che il Piccolo Teatro promuove da quasi 20 anni in riva al Livenza, con il meglio del teatro amatoriale del Triveneto. Da qualche tempo la rassegna, realizzata in sinergia con l’Amministrazione comunale, le Associazioni ADOfvg e AFDS di Sacile e il contributo dell’azienda Space Computer di Fontanafredda, si è arricchita anche di un’attesa competizione, che premia, attraverso il giudizio del pubblico, lo spettacolo più gradito e il migliore allestimento di scene e costumi, quest’ultimo riconoscimento istituito dalla scorsa edizione, in ricordo dello scomparso scenografo della Compagnia Edmondo Trivellone, al quale il premio è appunto intitolato.

Trieste Graffiti

Trieste Graffiti

Gli spettacoli vincitori vengono nuovamente invitati a deliziare gli spettatori del Piccolo Teatro, come accade appunto in questo cartellone con i due gruppi del Tarvisium Teatro di Treviso (premio “Vota il tuo Scenario”) e La Barcaccia di Trieste (Premio E. Trivellone), di scena con le loro nuove produzioni “TEATRO… CHE PAZZIA!” (13 febbraio) e “TRIESTE GRAFFITI” (27 febbraio). Insieme a loro, uno sguardo sul teatro in costume con l’ultima coloratissima Commedia dell’Arte del Teatroimmagine, questa volta alle prese nientemeno che con un’originale rilettura di “ROBIN HOOD” sotto le mentite spoglie di una “leggenda veneziana” (23 gennaio) e alcuni titoli del teatro del Novecento, ormai diventati dei classici assoluti: il teatro di Eduardo con “NAPOLI MILIONARIA!” (30 gennaio), nell’allestimento “partenopeo doc” della Nuova Compagnia ‘A Fenesta, e “A PIEDI NUDI NEL PARCO”, notissima pièce di Neil Simon che tutti hanno ricorderanno sicuramente anche nella celebre versione cinematografica con Robert Redford e Jane Fonda, qui proposta al Ruffo dal Teatro Fuori Rotta di Padova (20 febbraio).

Robin Hood

Robin Hood

Infine un testo contemporaneo, che nasce da uno dei paradossi dei nostri tempi, spunto per diversioni comiche, non senza qualche riflessione. “SFRATTATI” è il titolo del copione di Renzo Segala, messo in scena dal Teatro Impiria di Verona (6 febbraio) con Guido Ruzzenenti e Paolo Rozzi, due veri protagonisti del Teatro Veneto. La trama si snoda intorno ad espedienti, trucchi e trovate esilaranti nell’intreccio di due vite, un proprietario cocciuto e un inquilino moroso, che la sorte si diverte a mettere di fronte, in un continuo rovesciamento di parti, senza esclusione di colpi… di scena!

La campagna abbonamenti e la prevendita dei biglietti si apriranno domenica 17 gennaio, con un appuntamento di presentazione a Palazzo Ragazzoni accompagnato da un reading/aperitivo dal titolo “Scenario… Napoletano”, omaggio degli attori del Piccolo Teatro alla città di Eduardo (ore 18 ingresso libero). Invariati i costi dei biglietti (8 euro intero / 6 euro ridotto) e degli abbonamenti (35 euro intero / 25 euro ridotto, per 5 spettacoli). La serata finale del 27 febbraio è ad ingresso libero, grazie alla collaborazione delle Associazioni partner. Tutte le info via tel. 366 3214668 o nel sito web del Piccolo Teatro: www.piccoloteatro-sacile.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!