Ad Azzano sale il sipario sul festival dedicato a Mascherini

4 Ottobre 2019

PORDENONE. Si apre domani sabato 5 ottobre il “Festival Internazionale dedicato a Marcello Mascherini”, che si concluderà sabato 9 novembre con la tradizionale serata di gala, quando finalmente sarà reso pubblico il titolo dello spettacolo che si aggiudicherà la “Foglia della magia”, preziosa opera d’arte realizzata dallo scultore azzanese di fama internazionale Dante Turchetto. Ad ospitare la decima edizione saranno, come per le passate edozioni, i teatri “Mascherini” di Azzano Decimo e “Gozzi” di Pasiano, messi a disposizione dalle Amministrazioni comunali che hanno confermato con entusiasmo la loro collaborazione per la rassegna che nel tempo si è conquistata una meritata notorietà oltre che una valenza internazionale. Il “Festival Internazionale dedicato a Marcello Mascherini” riceve il sostegno della Fondazione Friuli che continua a credere e a sostenere il progetto culturale della Fita di Pordenone, da oltre 20 anni in prima linea nella promozione e nella valorizzazione del teatro amatoriale. Sabato alle 21, dunque, nel Teatro Mascherini di Azzano Decimo, la Compagnia dell’Orso di Lonigo, Vicenza, porterà in scena “Le Chat Noir”, Testo e regia di Paolo Marchetto.

Come ogni bar, anche “Le Chat Noir” è gremito di storie ed è frequentato da tipi umani di ogni genere. Le loro vicende personali – così diverse ma anche così vicine, così tragiche ma anche così drammaticamente comuni – si incontrano e si scontrano in un altalenarsi di cose dette e di cose non dette, di parole vaghe e di silenzi eloquenti. Solo che l’ingresso in scena di un inquietante personaggio mette gli avventori con le spalle al muro e obbliga ciascuno di loro a far uscire allo scoperto, nuda e cruda, la propria verità. Ma che cosa c’è di veramente… vero in ciò che ogni cliente mostra di sé? Del resto, si sa: l’apparenza, a volte, inganna.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!