Ad Aquileia per l’anniversario

10 Luglio 2021

UDINE. Anche quest’anno il 18 luglio, anniversario della caduta per mano di Attila, i soci della Società friulana di archeologia si ritroveranno ad Aquileia per ripensare insieme alle vicende del centro antico e del suo patrimonio storico-archeologico. Punto di incontro sarà il parcheggio dietro al Monumento Candia (mausoleo) a sud del foro, da cui alle 18,30 partirà la visita. Da lì si procederà a piedi verso nord, attraversando il foro (sul marciapiede moderno) fino al suo limite. Si parlerà non solo dei monumenti di questa parte della città, ma anche degli scavi, per lo più inediti, eseguiti nei primi anni dell’Ottocento in quest’area. Tra essi quelli fatti effettuare dalla contessa di Compignano, nome che dopo il Congresso di Vienna celava quello della sorella di Napoleone, la quale aveva un vasto e importante possedimento a Villa Vicentina, ove fece trasportare centinaia di carri con pietra e opere d’arte estratte da questa zona.

Poiché siamo ancora in tempo di pandemia, sarà necessario per i partecipanti iscriversi mediante una prenotazione via mail all’indirizzo direzione@archeofriuli.it entro il 13 luglio. Il numero massimo dei partecipanti è limitato a 50 (cinquanta). Al termine, per i più curiosi e appassionati, sarà possibile effettuare una degustazione “alla maniera degli antichi Romani” curata dalla dottoressa Laura Mussi, all’agriturismo Al Rosario, che si trova nella zona a sud del corso del Natissa.

Questo il menù della serata che sarà accompagnato da vini aquileiesi: Focaccia ai semi, Focaccia alle castagne, Salame speziato, Caciofiore della campagna romana e Montebore con salse di accompagnamento, Crostino di pane di farro con salsa di olive alle spezie, Lonzino di fichi, Panis Pompeii con marmellata di fichi, sapa e frutta secca, Assaggio di idromele. Si prega di segnalare preventivamente eventuali allergie o intolleranze alimentari. Per la degustazione il numero dei partecipanti è limitato a 30 (trenta). Anche in questo caso è necessaria la prenotazione all’indirizzo direzione@archeofriuli.it entro il 13 luglio con la specifica delle eventuali allergie o intolleranze alimentari. Per i soci si chiede un contributo di 15 euro da versare in loco.

Condividi questo articolo!