Acqua: visita, degustazione e spettacolo a Tramonti

7 Agosto 2020

Acqua che viaggia

TRAMONTI DI SOPRA. Per seguire l’Acqua che viaggia… bisogna viaggiare! Ecco allora che lo spettacolo della Compagnia di Arti e Mestieri sabato 8 agosto porterà a Tramonti di Sopra, per iniziativa dell’amministrazione comunale, per una giornata che unirà una escursione sul torrente Viellia, una degustazione di prodotti tipici del Consorzio Valli delle Dolomiti friulane Savòrs e lo spettacolo ispirato a Leonardo da Vinci creato da Bruna Braidotti con Filippo Fossa, Paolo Mutti e Nicola Milan alla fisarmonica.

Sarà dunque un’esperienza completa nell’ambiente fluviale montano lungo il torrente Viellia, affluente del Meduna che scende fra forre e cascate di acqua limpidissima, un tuffo nella cultura delle acque e del loro utilizzo, che vede in Leonardo da Vinci uno degli esempi storici di maggiore rilievo, e un’immersione nel gusto dei prodotti tipici della valle: formaggio di pecora e pitina. Appuntamento alle 15 al Centro visite di Tramonti di Sopra, che si potrà raggiungere sia autonomamente, sia con una corriera dedicata da Pordenone (partenza ore 14 dal piazzale della Questura). La guida – che si soffermerà sia sugli aspetti naturalistici, che su quelli storici inerenti l’acqua e la vita nella valle – condurrà i partecipanti verso la località Sot Maleòn per proseguire lungo il torrente Viellia.

Torrente Viellia

Alle 18.30 si raggiungerà il caseificio del Consorzio delle valli delle Dolomiti friulane Savòrs, dove si assisterà allo spettacolo Acqua che viaggia. Seguirà una cena a base di prodotti tipici della valle del Viellia alle 19.30. Il rientro in corriera è previsto verso le 21 con arrivo a Pordenone alle 22 circa. E’ obbligatoria la prenotazione sia per chi utilizzerà la corriera, sia per chi viaggerà in modo autonomo: 043440115; 340 0718557; info@compagniadiartiemestieri.it

Secondo la filosofia della rassegna Teatri fuori dai teatri, lo spettacolo immerso in un luogo naturale se ne approprierà, potenziandone le suggestioni e stimolando la scoperta del territorio, nonché l’incontro profondo e vero con i luoghi e le loro storie, riscoprendo i legami ancestrali degli esseri umani con la natura e l’acqua in particolare, in questo caso, amica e nemica, in ogni caso compagna di vita essenziale.

Condividi questo articolo!