Accordo tra le Bande musicali del Fvg e della Slovenia

6 Febbraio 2023

LIGNANO. E’ stato firmato ieri a Lignano Sabbiadoro l’accordo tra Anbima Fvg e l’associazione Nazionale delle bande della Slovenia – la Zveza Slovenskih Godb – dai rispettivi Presidenti Pasquale Moro e Boris Selko, arrivato da Lubiana per l’occasione. La presentazione dell’accordo rientrava nella giornata di Convegno Anbima Fvg dedicata al mondo bandistico e al suo futuro.

Da sinistra, Selko, Moro, Zanin e Bordin

Questo accordo di partnership è la conclusione di un percorso iniziato nel 2021, nato con l’obiettivo di condividere le esperienze di comunità confinanti e dare nuove opportunità di crescita al mondo bandistico, in particolare quello giovanile, favorendo lo scambio dei giovani musicisti tra i rispettivi Campus estivi, ma anche di incrementare lo scambio culturale tra bande, attraverso la partecipazione a festival, concorsi e gemellaggi e la condivisione dei percorsi di formazione dei maestri e direttori artistici. Non poteva mancare il riferimento a Go!2025 – Gorizia – Nova Gorica capitale europea della cultura, che vedrà Anbima Fvg e la rappresentanza slovena unite per un progetto condiviso e rappresentativo di entrambe le realtà.

”Questo accordo – commenta Pasquale Moro – non si ferma a Gorizia 2025, che rappresenta solo una tappa del percorso, ma vuole spingersi nel futuro, ponendo oggi le basi di una collaborazione transfrontaliera pluriennale, e che si apra oltre che alla Slovenia anche alla nostra vicina Austria. Sostiene e plaude a questa iniziativa anche il Presidente del Consiglio Regionale, Pietro Mauro Zanin, intervenuto all’incontro.

”Questo accordo – ha sottolineato tra l’altro – è la prova di una Europa dei popoli e delle comunità, ed è bello che nasca dalla base della società. E’ la comunità che indirizza, è una contaminazione tra il mondo delle bande friulane e quello sloveno, una contaminazione che fa parlare queste due comunità, e che rappresenta una fiammella di pace in questo momento storico“.

Si congratula dell’iniziativa anche il Consigliere Regionale Mauro Bordin, intervenuto a ricordare ”come la promozione della cultura musicale, soprattutto nei più giovani, trova supporto da parte di tutto il mondo politico regionale, aldilà dell’appartenenza politica“. Il Presidente della Zsg Boris Selko conclude così il suo discorso: ”Mi è sempre piaciuta la frase ‘la musica non conosce confini’. Ed è vero. Questa è la nostra politica e lingua comune che nessuno piò toglierci. Viva la musica e la nostra amicizia“.

E con questo saluto la parola è passata alla Banda Giovanile Regionale, rappresentata da oltre 80 giovani musicisti della Regione Fvg e diretta per l’occasione dal Maestro Pietro Boiani, che ha saputo emozionare il numeroso pubblico presente e confermare con le note il proprio impegno per un futuro senza confini.

Condividi questo articolo!