A ShorTs Film Festival si aggiunge la Realtà virtuale

4 Luglio 2021

Realtà Virtuale – Om Devi Sheroes Revolution di Claudio Casale

TRIESTE. La realtà virtuale torna a Trieste a partire da lunedì 5 luglio. Dopo il successo degli anni passati, la 22° edizione ShorTs International Film Festival, in programma fino a sabato 10 luglio dal vivo nel capoluogo giuliano e online su MYmovies, segna il ritorno in presenza anche della sezione competitiva ShorTs Virtual Reality, interamente dedicata ai corti girati in realtà virtuale. L’appuntamento è per cinque giorni da lunedì 5 fino a venerdì 9 luglio, dalle 18:30 alle 20:30, alla Casa del Cinema di Trieste, dove si terranno le proiezioni gratuite delle 13 opere in concorso: gli ambienti di piazza Duca degli Abruzzi si trasformeranno in una sala cinematografica virtuale, dove gli spettatori potranno sperimentare questa nuova tecnologia. Ciascuna postazione sarà dotata di un visore e di una poltrona girevole che permetterà di visionare i corti in concorso e di muoversi a 360° nello spazio per sperimentare un nuovo modo di fare cinema. Le proiezioni sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria che può essere effettuata online al seguente sito.

https://www.eventbrite.it/o/shorts-international-film-festival-23339220874

Realtà Virtuale – Symphony

La sezione vedrà in gara quest’anno 13 cortometraggi realizzati con la tecnica della virtual reality in versione monoscopica o stereoscopica. Ai due corti vincitori sarà assegnato il premio del pubblico del valore di 2.000 euro e il premio Rai Cinema Channel Vr del valore di 3.000 euro. Quest’ultimo riconoscimento vuole premiare l’efficacia di un racconto che ben si presti a essere diffuso sui canali web e prevede un contratto di acquisto per tre anni dei diritti web del corto da parte di Rai Cinema, godendo di una visibilità sulla App Rai Cinema Channel Vr, su www.raicinemachannel.it e sui suoi siti partner.

I 13 corti in concorso provengono dai paesi più disparati, dagli Stati Uniti alla Cina, dall’Iran all’Australia, dalla Romania all’Italia, mentre i generi spaziano da opere più sperimentali fino a cortometraggi di fiction, passando per grandi temi di attualità, tutti accomunati dalla tecnica della realtà virtuale, grazie alla quale la tecnologia diventa un nuovo mezzo di espressione artistica, offrendo al pubblico di ShorTs un nuovo modo di vivere l’arte cinematografica.

Realtà Virtuale – Odyssey 1.4.9 di François Vautier

In programma sempre lunedì alle 20 al Cinema Ariston l’anteprima italiana di “Longing souls” (El alma quiere volar) di Diana Montenegro García, quarto film in concorso nella sezione Nuove Impronte, dedicata ai migliori lungometraggi del cinema emergente realizzati da registi esordienti o non ancora noti al grande pubblico. Esordio nel lungometraggio della regista colombiana Diana Montenegro García, che racconta una saga matriarcale, tratteggiando un ritratto intimo della femminilità con rimandi alle atmosfere di Isabel Allende e Federico García Lorca. Protagonista Camila, 10 anni, che ha un solo desiderio: vuole che i suoi genitori divorzino. Durante le vacanze scolastiche scopre che le donne della sua famiglia sono maledette, lei compresa. Mentre cerca di far avverare il suo desiderio, Camila dovrà accettare il fatto di crescere in una famiglia disfunzionale.

Alle 21 la serata di lunedì prosegue al Giardino Pubblico Muzio de Tommasini con le proiezioni sotto le stelle di Maremetraggio, storica sezione competitiva di ShorTs dedicata ai migliori corti del panorama internazionale.

Condividi questo articolo!