A S. Daniele per PiccoliPalchi si va col Filobus n. 75

6 Febbraio 2019

I musicanti di Brema

SAN DANIELE. Doppio appuntamento nel fine settimana con Piccolipalchi, la rassegna teatrale per le famiglie curata dall’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia con la collaborazione degli enti locali e la partecipazione della Fondazione Friuli. Sabato 9 febbraio alle 17 l’Auditorium alla Fratta di San Daniele ospiterà I musicanti di Brema, della compagnia Kosmocomico Teatro di Milano. Dedicato ai bambini dai 5 anni in su, I musicanti di Brema è uno spettacolo poetico, evocativo e divertente nel quale l’autore, regista e interprete Valentino Dragano mescola teatro di figura, teatro di narrazione e musiche dal vivo eseguite da pupazzi.

L’appuntamento sarà arricchito dall’attività collaterale del Filobus n° 75, un pullman molto speciale, come il Filobus del celebre racconto di Rodari, che accompagnerà i bambini e i loro genitori in un viaggio tra fantasia e realtà che li condurrà a teatro. Il Filobus partirà alle 15 da Colloredo di Monte Albano, farà tappa alle 15.20 a Villalta di Fagagna e alle 16.20 farà sosta alla Biblioteca Guarneriana di San Daniele prima di giungere in teatro per l’inizio dello spettacolo. Lungo il percorso i viaggiatori verranno accompagnati da letture e animazioni. La partecipazione al Filobus n° 75 è gratuita (inclusa nel biglietto di ingresso a teatro), ma è necessario iscriversi contattando l’Ert allo 0432.224214-11. L’attività è curata dall’Associazione culturale 0432 nell’ambito della collaborazione tra l’Ente Regionale Teatrale e Crescere Leggendo, il progetto integrato di promozione della lettura coordinato dalla cooperativa Damatrà.

Una storia sottosopra

Domenica 10 febbraio, invece, al Centro culturale L’Ottagono di Codroipo la compagnia La Baracca/Testoni Ragazzi di Bologna presenterà lo spettacolo senza parole Una storia sottosopra, dedicato ai bambini più piccoli dai 12 mesi ai 4 anni. Due piani diversi e distinti di una casa che si incontrano a causa della fuga del gatto: gli spazi si capovolgono, i punti di vista si incrociano in uno spazio rovesciato che diventa nuovo, condiviso, in cui parole raccontate con gli occhi e parole disegnate su fogli di carta bianca diventano una nuova storia. Per la particolarità dello spettacolo e la peculiare fascia d’età cui si rivolge, lo spettacolo è a numero chiuso con prenotazione obbligatoria allo 0432.224214.

Tutti gli appuntamenti della rassegna Piccolipalchi partecipano al progetto di educazione all’ascolto e alla visione q.b.. Curato dall’Ert-teatroescuola in collaborazione con Virginia Di Lazzaro il progetto q.b. consiste in molteplici attività di animazione che coinvolgono gli spettatori grandi e piccoli durante quel “tempo sospeso” che precede l’inizio dello spettacolo e li accompagnano nella scoperta e nella condivisione del rito del Teatro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!