A Ronchi incontro su come la stampa estera vede l’Italia

24 Settembre 2020

RONCHI DEI LEGIONARI. La quarta giornata del Festival del Giornalismo a Ronchi dei Legionari, venerdì 25 settembre, si aprirà con una collaborazione con il Festival GeoGrafie di Monfalcone: i Lettori in Cantiere leggeranno la lettura scenica “La tratta dei pesci e degli uomini”, un testo di Roberto Covaz, giornalista di Il Piccolo. Alle 18 seguirà la masterclass “Diritto d’autore: utilizzo della fotografia nel giornalismo” in collaborazione con l’Associazione Acquamarina e il Zero Pixel Festival. L’incontro verrà introdotto e moderato da Emanuela Sesti e interverranno i seguenti relatori: Anna Maria Castellan fotografa e organizzatrice del Zero Pixel Festival di Trieste, Giuliano Koren fotoreporter freelance, Massimo Stefanutti avvocato specializzato in diritto della fotografia e della proprietà intellettuale.

Alle 19 si terrà un incontro dal titolo “La Cenerentola dell’informazione: la Buona Notizia. Raccontare senza sensazionalismi. Una sfida da cogliere”. Il panel verrà introdotto e moderato da Salvatore Ferrara, giornalista di Voce Isontina e curatore della rubrica La Buona Notizia, e interverranno: Franco Anesi presidente dell’Associazione Culturale Triangoli e Buona Volontà Mondiale, Padre Enzo Fortunato direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, del mensile San Francesco Patrono d’Italia e del portale sanfrancesco.org, Valentina Prestini fondatrice del sito e della pagina Positizie.it, Pierluigi Sabatti presidente del Circolo della Stampa di Trieste, Lara Tomasetta content editor per Amnesty International Italia.

Alle 19.30 si terrà l’iniziativa Aperitivo Letterario in Consorzio di Bonifica (in Via Duca D’Aosta) con Marinellys Tremamunno, reporter e giornalista freelance, vaticanista italo-venezuelano. Marco Invernizzi, storico, scrittore e conduttore radiofonico di Radio Maria presenterà il libro dell’autrice “Venezuela, l’Eden del Diavolo”. Alle 20.30 invece al palatenda verrà presentato con l’iniziativa Libri Leali il libro “La libertà di stampa – dal XVI secolo a oggi” di Pierluigi Allotti. L’incontro verrà introdotto e moderato da Carlo Muscatello, presidente regionale Assostampa Fvg, e interverranno Rocco Cerone, segretario regionale Assostampa Trentino Alto Adige, e Roberto Rinaldi, responsabile Articolo 21 per il Trentino Altro Adige.

L’ultimo incontro della serata sarà invece di respiro internazionale, con sette operatori dell’informazione provenienti da diversi angoli d’Europa. Alle 21.30 si terrà dunque l’incontro “Tra stereotipi, governi che cadono e bellezze artistiche: come i giornalisti stranieri vedono l’Italia”. Il panel verrà introdotto e moderato dalla corrispondente di guerra e scrittrice Barbara Schiavulli e interverranno i seguenti relatori: Richard Colebourn, direttore Bbc in Europa, Susan Dabbous, giornalista Euronews, Tom Kington, corrispondente The Times Uk, Stefano Lusa, giornalista radio Capodistria – Rtv Slovenia, Paola Nurnberg, giornalista della redazione esteri, della Radio Televisione Svizzera, John Sweeney, scrittore e corrispondente, Roberto Vitale, presidente del premio giornalistico Papa Ernest Hemingway.

Nel corso dell’intera manifestazione si potrà continuare a visitare le mostre fotografiche: in Consorzio Culturale del Monfalconese in Villa Vicentini Minussi sarà possibile visitare “Caosmosi, storie minime di nuomini novunque”. L’autore è partito dai neologismi creati da Joyce in Finnegans Wake per cercare di raccontare le storie delle migrazioni del Medio Oriente lungo la rotta balcanica, indagando le vicende dei migranti che hanno valicato il confine Nordest dell’Italia. Si potrà inoltre continuare a vedere anche la mostra fotografica della fotoreporter Greta Stella “Volontaria Mente”: un reportage sui volontari della Croce Rossa Italiana durante l’emergenza Covid-19, grazie al quale è stata nominata Cavaliere della Repubblica dal presidente Sergio Mattarella. La mostra sarà visibile nei seguenti orari nella sede dell’associazione in Piazzetta Francesco Giuseppe I: venerdì dalle 16.30 alle 21 e sabato dalle 17.30 alle 20.

Condividi questo articolo!