A Pineta una mostra open air ricorda Marcello D’Olivo

13 Agosto 2021

Ada Iuri, Lucia e Giorgio Ardito

LIGNANO. Una simpatica passeggiata sul “treno” di Lignano Pineta a scoprire i sedici pannelli bi-facciali nella versione italiana e inglese. Così si è svolta l’inaugurazione della mostra “open air” dedicata al grande genio friulano Marcello D’Olivo, legato indissolubilmente alla società Lignano Pineta e alla località di vacanze o destinazione turistica di Lignano Pineta. Dopo il saluto dell’Assessore alla Cultura del Comune di Lignano Sabbiadoro Ada Iuri, che ha ricordato il secondo atto dell’omaggio all’architetto, urbanista e pittore Marcello D’Olivo in programma a Terrazza a Mare da sabato 28 agosto, ha preso la parola la designer e socia della società Lignano Pineta, Lucia Ardito.

Lucia Ardito ha voluto spiegare ai presenti l’amore per il bello e per l’opera di D’Olivo, che l’ha guidata nella realizzazione dei banner della mostra con l’obiettivo di trasmettere e “contagiare” i presenti. Giorgio Ardito ha ricordato l’opportunità data dalle installazioni della forma dei lampioni del “treno” disegnati da D’Olivo, per far conoscere anche ai tanti turisti che frequentano la località, la storia di un’impresa davvero eroica come è stata quella di Lignano Pineta, iniziata il 5 giugno del 1953 e una qualità urbanistica e architettonica unica nel panorama delle località turistiche.

Si è passati poi alla cerimonia con Nicolò Del Gobbo Ardito, Lucia, Diego, Giorgio e la piccola Celeste Ardito, che senza esitazione ha tagliato il nastro. Per scoprire il primo pannello, avvolto da un telone giallo, al gruppo si è aggiunto anche Nicola Ardito e dopo qualche tentativo si è riusciti nell’intento. E’ iniziata poi una passeggiata che ha portato tutti gli intervenuti lungo il “treno” sul lato di raggio dell’Ostro fino al locale Dk, per un brindisi finale.

Condividi questo articolo!