A Lezioni di Storia si parte da La capanna dello Zio Tom

9 Novembre 2019

UDINE. È atteso per domenica 10 novembr con inizio come di consueto alle 11 il secondo appuntamento delle fortunatissime Lezioni di Storia, realizzate in collaborazione tra la Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine ed Editori Laterza. La nuova serie, intitolata Romanzi nel Tempo, vede autorevoli relatori partire da altrettanti capolavori della letteratura mondiale per trattare argomenti e tematiche più vasti. Questa volta sul palcoscenico ci sarà Alessandro Portelli, storico, critico musicale, anglista e professore di Letteratura anglo-americana all’Università di Roma La Sapienza, che nel suo intervento “Il razzismo dei bianchi” parlerà dell’America alla vigilia della Guerra Civile e dell’orrore della schiavitù partendo da La capanna dello Zio Tom.

È questo un romanzo spesso male inteso: per tutto il Novecento infatti la figura dello zio Tom è stata rappresentata come quella di un vecchio servo docile e sottomesso al padrone. In realtà, Tom è un uomo grande, “con il petto ampio e la corporatura possente”; non è vecchio; non è analfabeta. Quando cade nelle mani del malvagio schiavista, Tom incoraggia e aiuta due compagne di schiavitù a fuggire e si fa ammazzare pur di non tradirle. In qualunque altro contesto, lo si chiamerebbe un eroe della resistenza. Pubblicato nel 1852, il romanzo anticipò la Guerra Civile Americana e fu per l’autrice Harriet Beecher Stowe, molto impegnata anche sul fronte dell’emancipazione femminile, uno strumento di denuncia politica e sociale.

Biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine aperta domenica 10 novembre dalle 9.30. L’acquisto dei biglietti è possibile anche online su www.teatroudine.it e www.vivaticket.it, nei punti vivaticket Biglietto unico: 8 euro.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!