A che servono i satelliti? Conferenza e spettacolo

24 Giugno 2018

TRIESTE. Continua la manifestazione Ricordando Margherita, dedicata all’astrofisica Margherita Hack a cinque anni dalla sua scomparsa. Lunedì 25 due appuntamenti aperti a tutti. Nel pomeriggio, allo spazio Trieste Città della Conoscenza in stazione ferroviaria ci sarà la conferenza Dai picosatelliti alla materia oscura, come si studia lo spazio dalla Terra, mentre la sera, al Bastione Rotondo del Castello di San Giusto si terrà lo spettacolo teatrale 8558 Hack. Entrambi gli eventi sono gratuiti e aperti a tutto il pubblico. Ricordando Margherita è organizzato da INAF Osservatorio Astronomico di Trieste, SISSA, Università di Trieste, Immaginario Scientifico, Comune di Trieste e Università della Terza Età di Trieste.

Si inizia nel pomeriggio con la conferenza Dai picosatelliti alla materia oscura, organizzata con la collaborazione della rivista Oggiscienza (www.oggiscienza.it). Come si studia lo spazio senza spostarsi dal pianeta Terra? Durante l’incontro si parlerà di satelliti e di materia oscura insieme ad Anna Gregorio (Università di Trieste – Picosats) e Chiara Di Paolo (SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati). La tavola rotonda sarà moderata da Eleonora Degano, giornalista scientifica.

Durante l’incontro si scoprirà che di oggetti nello spazio ne spediamo parecchi, dalle capsule Soyuz che portano gli astronauti sulla stazione spaziale internazionale fino alla Tesla lanciata in orbita da SpaceX di Elon Musk nel febbraio 2018. Ma quanti sanno a cosa servono? Di cosa parliamo quando diciamo di aver lanciato un “satellite” e quanto sono grandi questi oggetti? Le due relatrici aiuteranno il pubblico a chiarire ogni dubbio.

La sera invece, nell’ambito di Trieste Estate 2018, dalle 21 alle 23 presso il Bastione Rotondo del Castello di San Giusto a Trieste si terrà lo spettacolo teatrale 8558 Hack (dal nome di un asteroide dedicato alla scienziata), per la regia di Diana Höbel. Lo spettacolo è un racconto che intreccia le vicende biografiche di Margherita Hack con gli avvenimenti storici del secolo scorso. La pièce sarà interpretata da Sara Alzetta e Francesco Godina e accompagnata dalle musiche originali dal vivo di Baby Gelido (Daniele Mastronuzzi, drum machine; Stefano Mastronuzzi, chitarra elettrica) e Paolo Cervi Kervischer (sax).

Tutti gli eventi nell’ambito di Ricordando Margherita sono gratuiti e aperti al pubblico. Per maggiori informazioni telefonare ai numeri 040 3787634 /3342150122 o scrivere a info@triesteconoscenza.it. È possibile inoltre visitare il sito http://triesteconoscenza.it

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!