La Cividale-Castelmonte è pronta per il via

7 Ottobre 2015

CIVIDALE. E’ ai blocchi di partenza la 38ma edizione della corsa internazionale di velocità in salita per auto moderne e storiche da competizione Cividale-Castelmonte – 31° Trofeo Banca Popolare di Cividale, organizzata dalla Scuderia Red White. Manifestazione di livello internazionale, si svolgerà dal 9 all’11 ottobre prossimi e vedrà la partecipazione di piloti provenienti da mezza Europa attirando su tutto il nostro territorio numerosi turisti italiani e stranieri. La Cividale – Castelmonte è inserita stabilmente tra le manifestazioni sportive più importanti e prestigiose della Regione Friuli Venezia Giulia ed è sempre stata un evento di respiro europeo, capace di portare in terra friulana non solo splendide automobili, ma anche e soprattutto centinaia di tifosi da tutta Europa.

Chiuse le iscrizioni lunedì 5 ottobre, la 38a Cividale – Castelmonte entrerà nel vivo venerdì 9 ottobre quando, al Centro Civico Giuseppe Pascolini a Cividale, alle 14.30 inizieranno le verifiche amministrative e mezz’ora più tardi, in Via Tombe Romane, le verifiche tecniche, che si protrarranno sino a sera.

Il percorso di gara, il cui allestimento per la protezione delle testate dei guard rail, dei pali stradali e dei muretti è iniziato in questi giorni, registra una lunghezza di Km. 6,395, con un dislivello tra partenza ed arrivo di m. 413 e pendenza media del 6,4%: qui si svolgeranno sabato 10 ottobre a partire dalle ore 9.30 le prove ufficiali, previste in due manches. La gara vera e propria, anch’essa articolata su due salite, vedrà il primo start domenica 11 ottobre alle ore 9.30.

Sono numerose le manifestazioni sportive che Banca Popolare di Cividale sostiene in Friuli Venezia Giulia e non solo e che, oltre ad avere un importante risvolto sociale, hanno anche un positivo impatto economico sul territorio. Molti eventi sportivi che l’istituto di credito supporta rappresentano, infatti, veri e propri richiami turistici che lasciano sul territorio preziose risorse per il settore del commercio e dei servizi tra i più colpiti dalla presente sfavorevole congiuntura economica.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!